L’episodio chiave: l’assalto all’auto. Il culmine della tensione della giornata è stato l’assalto a calci e pugni da giovani dei centri sociali dell’auto con cui il segretario della Lega Matteo Salvini è arrivato a un campo nomadi di Bologna per una visita, contestata da giorni in città. L’auto del segretario della Lega ha accelerato investendo due giovani che cercavano di fermare la vettura. Uno è salito coi piedi sul tetto. La vettura è fuggita seguita a piedi da manifestanti. In Facebook, Salvini ha poi postato la foto della sua auto col parabrezza rotto: “Così gli infami dei centri sociali hanno distrutto la nostra macchina prima ancora che ci avvicinassimo al Campo Rom. Noi stiamo bene. Bastardi”. RADIO PIAZZA CAMPANIA NEWS