Quotidiano di informazione campano

Salvini da Mattarella 9 luglio, ma non si parlerà di magistratura

CRONACA-arresto per il governatore della Basilicata.

Alla fine sono tutti contenti: il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, riceverà il ministro dell’Interno Matteo Salvini al Quirinale OGGI 9 luglio. Come riportato dall’Ansa, lunedì prossimo alle ore 12.00, il capo dello Stato accoglierà dunque la richiesta di incontro inoltrata dal segretario del vice-presidente del Consiglio, dopo la sentenza della Cassazione sull’ordine di sequestro di 49 milioni della Lega. In una nota diramata dall’Ufficio Stampa del Quirinale, però, si sottolinea come escluse dall’oggetto del colloquio saranno “valutazioni o considerazioni su decisioni della magistratura”. Una precisazione necessaria a difendere l’autonomia della magistratura su un tema scottante, in considerazione del fatto che il Presidente della Repubblica rappresenta pur sempre il capo del Csm, l’organo di amministrazione della giurisdizione e di garanzia dell’autonomia e dell’indipendenza dei magistrati ordinari. (agg. di Dario D’Angelo)

.

IN ARRESTO IL GOVERNATORE DELLA BASILICATA

Il governatore della Basilicata, il Pieddino Marcello Pittella è stato arrestato all’interno di un indagine della Guardia di Finanza. A Pittella sono contestate pesantissime accuse, tra le altre Falso e Abuso d’ufficio. Tutto nasce da una indagine che mira ad accertare i legami della politica con le nomine nella sanità lucana, con il giudice per le indagini preliminari che indica Pittella come “Deus ex machina” della distorsione istituzionale. Nella rete degli investigatori sono finiti altre 28 persone, tra di questi il direttore amministrativo dell’Asm Maria Benedetto. L’ordinanza del GIP oltre centinaia di pagine di intercettazioni indica in Pittella un uomo che cercava di accontentare tutti, allo scopo di avere dei favori elettorali.

L’ESECUTIVO NON COMPRERÀ ALTRI F-35

Importane affermazione del ministro delle difesa Trenta, che ha assicurato che l’esecutivo di cui fa parte non acquisterà altri F-35. Il ministro però puntualizza che relativamente ai contratti in essere, il suo ufficio sta valutando se interrompere gli acquisti ordinati dal governo Gentiloni. Trenta afferma che rispetto agli aerei già ordinati ci sarebbe da valutare non solamente le eventuali penali, ma anche la ricaduta occupazionale, questi fattori farebbero superare le criticità che il suo partito, il movimento cinque stelle, ha sempre avuto sul progetto. Le affermazioni sono state subito smentite da Giuseppe Civati, fondatore di “Possibile”, con lo stesso Civati che sottolinea come è stata niente di meno che la Corte dei Conti a dichiarare che i contratti non prevedono nessun tipo di penale. Immediatamente dopo le dichiarazione della Trenta sul blog dei cinque stelle è insorta la base degli attivisti.

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.