Quotidiano di informazione campano

Sarah Scazzi: pm, “Michele parla su imbeccate di Sabrina”

0

Secondo giorno di requisitoria del pm Mariano Buccoliero al processo per l’omicidio di Sarah Scazzi, la quindicenne uccisa ad Avetrana (Ta) il 26 agosto del 2010. Imputati di concorso in omicidio volontario, nonche’ di sequestro di persona, sono Sabrina Misseri e la madre Cosima Serrano, rispettivamente cugina e zia di Sarah, mentre il padre di Sabrina, Michele Misseri, e’ accusato di concorso in soppressione di cadavere.

L’udienza adesso e’ stata interrotta per una pausa, dopodiche’ il pm riprendera’ a parlare ma le richieste dell’accusa arriveranno solo nella prossima settimana. Secondo l’accusa, Sarah Scazzi e’ stata uccisa in casa Misseri nel primo pomeriggio del 26 e il movente che ha spinto Sabrina a strangolarla e’ stato quello della gelosia e della rabbia. Gelosia perche’ Sarah si era avvicinata moltissimo a Ivano Russo, amico di comitiva di entrambi, e verso il quale la stessa Sabrina aveva un debole; e rabbia perche’ Sarah e suo fratello Claudio avrebbero rivelato i particolari di un’avances di Sabrina verso Ivano e da questi rifiutata.

Buccoliero oggi ha ricostruito tutti i minuti di quel pomeriggio del 26 agosto ad Avetrana e ha ricordato che Sarah aveva ricevuto un sms da Sabrina intorno alle 13 con il quale la invitava ad andare insieme al mare, e che la stessa Sarah e’ giunta a casa Misseri intorno alle 14 e non invece intorno alle 14.30. Il pm ha nuovamente contestato la versione di Michele Misseri, che nell’autunno del 2010 si e’ accusato dell’uccisione della nipote, poi ha ritrattato e ha addossato la responsabilita’ alla figlia Sabrina, quindi e’ tornato di nuovo ad auto accusarsi. “Michele parla su imbeccate della figlia” ha detto il pm, che contesta la versione di Michele per il quale e’ stato lui ad uccidere la nipote nel garage, mentre l’accusa sostiene che la ragazzina e’ stata uccisa in casa.
  Durera’ tre giorni, domani e martedi’ e poi ancora il 4 marzo, la requisitoria dei pubblici ministeri per il processo per l’omicidio di Sarah Scazzi.

Ad essere accusate di aver ucciso la ragazzina il 26 agosto del 2010, sono la cugina Sabrina Misseri e la zia Cosima Serrano. In particolare domani e martedi’ prendera’ la parola il pm Mariano Buccoliero mentre il 4 marzo ci sara’ l’intervento del procuratore aggiunto Pietro Argentino. Il 5 marzo interverranno in aula i rappresentanti delle parti civili e fra questi gli avvocati della famiglia di Sarah, Nicodemo Gentile e Walter Biscotti. Gli interventi degli avvocati della difesa sono invece calendarizzati per l’11 marzo, il 12 marzo, il 19 marzo, il 25 e il 26 marzo, quando interverra’ l’avvocato Franco Coppi che difende Sabrina Misseri dall’accusa di concorso in omicidio volontario (con la madre) e sequestro di persona. Eventuali repliche sono state fissate l’8 aprile, dopodiche’ la corte d’appello, presieduta dal giudice Cesarina Trunfio, si ritirera’ in camera di consiglio per la sentenza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.