Quotidiano di informazione campano

Saviano – Al nastro di partenza la Rassegna Festival città di Saviano – Spazio al teatro – XIII edizione

Antonio Romano per il teatro campania radio piazza eventi

0

Saviano – Una Rassegna teatrale dedicata la teatro per le compagnie presenti sul territorio giunta alla XIII edizione. Un appuntamento che vanta consenso di pubblico; Iniziativa culturale che coinvolge diversi enti amministrativi: il Comune di Saviano, l’Assessorato alla Cultura,  la Pro loco “Il Campanile”, la direzione e gestione  del teatro affidata a Giovanni Palladoro, un gruppo di lavoro che coordina le diverse sfaccettature che inevitabilmente sorgono in simili iniziative. Un evento che, cresciuto nel tempo, nella successione delle diverse proposizioni, già dal prossimo anno, la prossima edizione, cercherà, si sta già lavorando in tal senso, di darsi un organizzazione nuova volta a meglio coordinare il tutto; l’intento non è soltanto meramente indirizzato verso l’aspetto amministrativo, l’obiettivo è di coordinare alcuni aspetti per la proposizione di un discorso culturale quale è l’ambito teatrale. La Rassegna è dedicata al Sen. Carmine Mensorio, d’origine savianese; fu personaggio della politica, di primo piano, a livello nazionale. Si parte, in questa edizione, in data 20/11/2016 con il gruppo teatrale “ Summa Villa”, associazione teatrale proveniente da Somma Vesuviana  che propone “Mpriesteme a mugliereta” di O. e G. Di Maio per la regia di Maria Acanfora. Volendo dare una molto sintetica presentazione introduttiva: una vicenda scenica che è ambientata in una casa di montagna. Il protagonista  dietro consiglio del medico, si è recato, per curarsi da un esaurimento. È un amico quello che gli crea più problemi; pieno di debiti e con gli usurai che gli fanno sentire il fiato sul collo, arriva a chiedere in “prestito” in un contesto di ironia e comicità, addirittura la moglie; non a caso il titolo dell’opera in gergo dialettale.  A seguire in data 11/12/ 2016  Progetto “ Un libro in musica “ con il lavoro scenico “ Il vecchio e il mare” per la regia di Felice Falco, un lavoro teatrale tratto appunto da “Il vecchio e il mare” che  è un romanzo dello scrittore statunitense Ernest Hemingway pubblicato per la prima volta sulla rivista “Life” nel 1952.Per questo libro Hemingway ricevette il premio Pulitzer nel 1953 e il premio Nobel nel 1954. In data 08/01/2017, all’inizio del nuovo anno, è di scena “ I voli pindarci”, gruppo teatrale proveniente da S. Anastasia con la proposizione “ Dio Vede e provvede” di G. Maresca  per la regia di G. Maresca   e A. Miani. A seguire in data 22/01/2017  è il turno della Compagnia Omega di Cercola con il lavoro “ E’ Asciuto Pazzo ‘o parrucchiano” commedia datata 1989, di G. Di Maio per la regia di F. Amoretto. Una commedia costituita da equivoci e falsi miracoli, che negli anni ’70 fu il cavallo di battaglia di un attrice come Luisa Conte, allora sovrana, nel “suo” teatro Sannazzaro. In data 22/01/2016 la compagnia teatrale locale  “ Onda Verde”   presenta “ La figliata” di R. Viviani per la regia di F. Perretta. Commedia datata 1924; sulla scena, in una molto sintetica introduzione, è la rappresentazione di un uomo mite, anziano che attraversa inaspettatamente una stagione felice: sposa una donna giovane e bella. La realtà non manca di riservare sorprese. In data 19/02/2017 la compagnia “ In Alto mare” da Sarno  insieme alla Parrocchia Immacolata di Saviano presentano “ I Vicoli” di G. Caliendo per la regia di F. Mancuso.  A seguire in data 12/ 03/ 2017  il gruppo “ Destinazione ostinata e contraria”  da Ottaviano presenta “ Cravattari” di F. Calvino per la Regia di C. Ruoppo. Una rappresentazione teatrale che in questo lavoro si riverbera anche in un universo di corruzione e sopraffazione.  Genericamente si parla di  affari della delinquenza, il mondo degli strozzini definiti eufemisticamente cravattari. In data 26/03/2017 è la volta della compagnia teatrale “ I Matt…Attori” di Thomas Mugnano  da Roccarainola che propone “ Figli e Napute… chelle ch’è faie è tutto perduto”. Un opera scritta  e diretta dallo stesso Thomas Mugnano; il titolo dell’opera come si nota, richiama un  poco detto popolare.  Si tratta di una riproposizione al pubblico savianese; la commedia è già stata proposta in una delle passate edizioni;  viene ora di nuovo portata sul palcoscenico in una ritrovata proposizione. Gli appuntamenti teatrali proseguono in data 09/04/ 2017 con la compagnia locale “Stati d’animo” che presenta “ C’è pensa mammà”  di O. e G. Di Maio. In seguito in data 30/04/2017 altra compagnia locale “ Radici Cristiane”  con “ Tutta colpa del DNA”, opera scritta e  diretta da Pietro Coppola. Quest’ultima esibizione chiude di fatto la Rassegna n.1. L’evento di carattere unitario, è caratterizzato, dal punto  organizzativo, da due distinte, formali, suddivisioni denominate Rassegna 1 e 2.  La Rassegna n. 2  s’apre il 27/11/2016;  è il momento di O’ Spassatiempo di Tufino  che presenta “Madama Quatte sorde” di G. Di Maio per la regia di F. Tortora. Il giorno 18/12/2016  il Centro Studi Mirra di Saviano, presenta “ Napoli, Ieri, oggi e… domani “ uno spettacolo ideato e diretto da F. Mirra. Altra compagnia locale “ Rosso Vesuvio”  presenta in data 15/01/2017, “ Ninni ninne e…. nonni”; uno spettacolo ideato e diretto da N. Licenziato. In data 29/01/2017 la compagnia Proloco Hyria di Casamarciano presenta un opera Eduardiana “ Ditegli sempre di si” per la regia di Giovanni Cavaccini. Una commedia  scritta da Eduardo De Filippo nel 1927; è contenuta nella raccolta intitolata “Cantata dei giorni pari”.  A seguire per il giorno 12/02/2017 il gruppo R. Reppucci da Marigliano con lo spettacolo “Avendo – potendo – pagando”  di G. Di Maio e N. Taranto per la regia di A. Cerciello. Secondo cartellone, successivamente, in data 5/3/2017 è in programma “ … E fuori nevica” di V. Salemme; una commedia proposta dal gruppo teatrale proveniente da San Gennarello d’Ottaviano, “ Gli amici del sig. G.” In data 19/3/2017 è il turno della compagnia  teatrale “ Gli Amattori”  gruppo proveniente da Ottaviano con la rappresentazione scenica “ Nemecmi” di Tato Russo per la regia di A. Annunziata. Per il giorno 02/04/2017 Teatr@arci compagnia locale propone “ Cafè Chantal” di E. Scarpetta per la regia di Felice Falco. Uno spettacolo che richiama, vagmente,  sullo sfondo di ironia  e comicità, un genere di spettacolo di varietà apprezzato  in Francia e Italia tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento. Chiude il ricco programma; sono ben 19 le compagnie che si esibiranno sul palcoscenico savianese, in data 23/ 04/ 2017 il gruppo “ La Monade” di Terzigno con lo spettacolo “ Panta Rei”  una proposizione ideata e diretta da M. Balzano.

Antonio Romano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.