Quotidiano di informazione campano

Saviano – Carnevale – edizione del 2020 – Previste sfilate dei carri allegorici- il prossimo 23 e 25 febbraio.

Antonio Romano per radio piazza eventi

Saviano – 42 ° edizione. Il Carnevale era iniziato con il corteo storico; evento organizzato dall’associazione Arci Masaniello; un sfilata in costume d’epoca; un momento a carattere storico dedicato al personaggio di Masaniello;  Tommaso Aniello d’Amalfi, meglio conosciuto come Masaniello; vicenda storica tra il  1620 e il 1647 , è stato il protagonista della rivolta napoletana che vide, la popolazione della città insorgere contro la pressione fiscale imposta dal  governo vicereale spagnolo.  La data d’inizio del carnevale, in questo territorio si fa coincidere con il 17 gennaio; un giorno non qualunque nel quale si accedono dei grossi falò. Il Carnevale Savianese  ha radici antiche. Dal 1979, si è sviluppato un Carnevale con Carri allegorici, prima con un solo carro nella Contrada di Sant’Erasmo. L’anno successivo, 1980, i giovani del “Gruppo” del Largo Girolamo Fortunato in Via A. Ciccone presentano il carro ”Il Mondo”, e insieme al carro “Pulcinella” di Radio-ARCI e altre manifestazioni carnevalesche, tra cui il Corteo Africano di Fedele De Marino del Rione Sirico, danno vita a sfilate, non coordinate, per il centro storico. Il 1982 “può considerarsi a ragione il battesimo ufficiale del Carnevale Savianese quando la Pro loco guidata da Donato Allocca, intuisce la valenza sociale-culturale e folkloristica delle manifestazioni carnevalesche”; la Pro Loco coinvolge l’intero Paese, per cui il Carnevale Savianese diviene un appuntamento “istituzionale” stabile e fortemente atteso e vissuto dalle varie contrade, dalle scuole del territorio e da altre associazioni culturali. Nel 1985 il Carnevale, oltre al Comune, si arricchisce del patrocinio dell’Amministrazione Provinciale di Napoli e appare il primo manifesto artistico a colori del Maestro d’Arte Vittorio Avella, raffigurante il “Laccio d’amore.  Da allora molte cose sono cambiate; si è trattato di una progressiva maturazione; oggi costituisce una grande kermesse. Molti sono i motivi dei carri allegorici dell’attuale edizione: il territorio savianese, urbanisticamente parlando è composto da alcuni nuclei urbani che di fatto formano i diversi rioni e distinzioni; si sono formate tante realtà suburbane unite nell’unicità assoluta della festa! Ognuna di queste realtà ha il suo carro allegorico da presentare per le sfilate in data 16 febbraio, 23 e 25; quest’ultima data è per il martedì grasso. Il rione Sant’Erasmo con presidente Felice Ambrosino, che presenta un carro allegorico dal titolo: “ La casa di Papel”. Si tratta, come fonte d’ispirazione,  di La casa di carta ( La casa de papel) è una  serie tv spagnola ideata da  Álex Pina e Joe W. La serie è stata trasmessa da Antena 3. In Italia la serie è stata pubblicata il 20 dicembre 2017, il 6 aprile 2018, il 19 luglio 2019 e il 3 aprile 2020 da Netflix. Il carro allegorico Ass. PRS Tubbazzo il presidente è Arianna Raffaele con il tema “Tubbazzo quarant’anni … e non sentirli! “. Il rione Sirico; il presidente è Mario Napolitano con il tema “ Cuore di latte”.  A seguire le altre macchine allegoriche trainate da trattori: Ass. Quelli della Notte; presidente Raffaele Trocchia: “ Come per magia “ è il tema proposto. Il rione Cerreto Aliperti, presidente Raffaele Napolitano, ha per tema “Cre…diamo in un mondo migliore”; il rione Capocaccia col presidente Gennaro Patrone ha per tema “ Yattaman “ La macchina del tempo”.L’ispirazione dell’allegoria viene da Yattaman  che è un anime  giapponese   prodotto nel  1977  dalla  Tatsunoko, appartenente alle serie  Time Bokan, di cui è la seconda e la più famosa. Il rione Croce, presidenti Umberto Conte e Vincenzo Del Vecchio h a proposto, per il proprio carro allegorico, il tema “ Aladin”. Aladin è anche un film fantasy dell’anno appena passato, diretto da Guy Ritchie, prodotto dalla Walt Disney, è un remake live action dell’omonimo film d’animazione Disney del 1992, basato sull’omonimo racconto de Le mille e una notte. L’Ass. la Vittoria con il presidente La Marca Pasqualina, propone il tema “ Maskerati”. L’associazione Prospettive, presidente Orlando Del Giudice ha per tema “ OGM.. che confusione sarà perché vi odio?”; un titolo leggermente, ironicamente diverso da quello di una nota canzone dei Ricchi e Poveri datata 1981. A seguire gli altri carri; AGM Production del quale è presidente Francesco Strocchia con la tematica “ A ognuno la sua follia”. L’Ass. W la Tv, presidente Miche Vigliottti, propone il tema  “ Il peccato originale”; il rione Torre con il presidente Giuseppe Mazzocca ha per tema “ Il Cavallo di Troia”. Un carro allegorico interamente in legno; come ci ricorda la storia, è stata una sorta di macchina da guerra che, secondo la leggenda, fu usata dai greci per espugnare la città di Troia. Infine ultimo della serie carri allegorici la partecipazione del rione Sena con il tema generico “ Il Carnevale”. In totale sono 13 carri allegorici che sfileranno per le vie della città il 23 e 25 febbraio.

 

Antonio Romano

?

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.