Quotidiano di informazione campano

SAVIANO – Teatro Auditorium – L’evento musicale dell’anno –

RADIO PIAZZA EVENTO

0

Saviano – Si è tenuto domenica 6 dicembre, nell’Auditorium comunale di Saviano l’atteso “C’era una volta un amore da favola”, musical in due atti messo in scena dalla scuola di canto ‘Mimi’ Romano’, per la direzione artistica e musicale del maestro Franco Mirra. Sono state  rappresentate le storie de “La bella e la bestia” e quella della “Sirenetta”. Elena Reale, combattiva coreografa dell’evento, ci racconta le difficoltà incontrate nella stesura del testo e nella messa in scena dei balletti: “Difficile no, perché comunque abbiamo tutto stampato in testa, però con ventinove ragazzi adolescenti è un po’ dura, perché loro tendono sempre a scherzare e mai a prendere sul serio una lezione. Posso dire che la difficoltà c’è stata all’inizio nella fase dell’addestramento coreografico”. Può nascere una scuola di Musical in Campania? “La nostra è già una scuola di musical. Sono già tre anni che insegniamo ai ragazzi e quest’anno ci sarà anche un corso parallelo a quello che già facciamo ossia una sorta di preparazione al musical per chi è alle prime armi”. La kermesse ha visto  come protagonisti giovani cantanti e ballerini che vanno dai 5 ai 25 anni d’età, tutti guidati dalla competente professionalità di Marilena Mirra, cantante, costumista raffinata e direttrice di palco, con la regia di una giovanissima e promettente Michela Mirra, alla seconda esperienza di regia musicale. “Sono emozionata” ci dice Maria.  Luigia Esposito, la ‘Bella’ della storia. “Dopo il successo dell’anno scorso con le fantasie di Walt Disney, ci tocca una prova di maturità assoluta. “. È invece Alessandra Carbone la ”Sirenetta”. Ecco il cast completo: Giuseppe Perretta nel ruolo della “ bestia”, Giuseppe Calabrese è Lumiere e Sebastian, Vladimir Mirabile è Eric e Tockins, Biagio Giugliano è Tritone e Gaston, Ivan Memoliè Leton, Salvatore Romano padre di belle, Carmen Scala è Ursula, Valentina Ferrara la teiera, Anna Ferrara è Piumino, Irene Armonio è armadio, Mariapia Manzi è la fata, Giulia Testa e Alessia Zorzetti le sirene e paesane infine Massimo Russo sarà Tritone e un  paesano. Pienone di pubblico con oltre cinquecento presenze in sala. I saluti sono stati portati al pubblico dal Sindaco Carmine Sommese e dall’assessore alla Cultura Francesco Iovino. Per quello che riguarda lo spettacolo portato in scena quest’ultimo è stato suddiviso in due parti: nel primo atto è stata di scena La sirenetta; la rimanente parte dello spettacolo, il seguente secondo atto, è stato dedicato alla favola “La bella e la bestia”. Per la cronaca, è noto che “La sirenetta” è un film del 1989 diretto da John Musker e Ron Clements. È un film d’animazione prodotto dalla Walt Disney Feature Animation e fondato sull’omonima fiaba di Hans Christian Andersen. Distribuito dalla Walt Disney Pictures, il film venne distribuito nei cinema nel novembre 1989. Nel corso della sua prima distribuzione, il film  fino ad oggi ha raggiunto un incasso totale di 211 milioni di dollari.  Al film è stato dato il merito di aver infuso nuova vita ai film d’animazione Disney, dopo una serie di fallimenti commerciali. Diede anche inizio all’era nota come il Rinascimento Disney. Invece

“La bella e la bestia”, rappresentata nel secondo atto, è una famosa fiaba europea, diffusasi in molteplici varianti, le cui origini potrebbero essere riscontrate in una storia di Apuleio, contenuta ne L’asino d’oro  e intitolata Amore e Psiche. La prima versione edita fu quella pubblicata nel 1740. Altre fonti, invece, attribuiscono la ricreazione del racconto originale nel 1550. La versione più popolare è, tuttavia, una riduzione dell’opera di Madame Villeneuve pubblicata nel 1756. La prima traduzione, in inglese, risale al 1757.  Numerosi sono gli adattamenti e le trasposizioni di questa fiaba. Nel 1991, la Disney produsse la propria versione animata de La bella e la bestia, diretta da Kirk Wise e Gary Trousdale.

A.R.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.