Quotidiano di informazione campano

Saviano – Teatro Auditorium – In scena una “Una bugia tira l’altra”

Antonio Romano per il teatro a Saviano radio piazza news

0

Saviano – E’ andata in scena, di recente, una farsa moderna sul palcoscenico del teatro Auditorium. Una trama che diverte e che ha appassionato gli spettatori, coinvolti fino alla fine. Consenso di pubblico, al quale è richiesta attenzione, per i ritmi serrati, doppi sensi delle frasi, dialoghi serrati e ironia prorompente.  Stiamo parlando di commedia in due atti “Una bugia tira l’altra”, scritta e diretta da Luigi Russo. Un  grande successo, che ha registrato il tutto esaurito. Protagonisti, divertenti ed esilaranti, gli attori Gianni Ferreri si ricorda a tal proposito la sua partecipazione  alla fiction televisiva “Distretto di polizia”, Nathalie Caldonazzo, Nicola Canonico, Annalisa Favetti e Cecilia Taddei che hanno messo in scena, con toni vivaci, la superficialità che s’annida nell’animo umano.  Spesso tale esteriorità si manifesta nel momento in cui le brame individuali soppiantano il valore della fiducia che, in genere, dovrebbe intercorrere nei rapporti personali. La trama è raccontata sinteticamente: L’intreccio; uno dei protagonisti della vicenda approfittando dell’assenza, per motivi di lavoro, di sua moglie Barbara ruolo affidato a Nathalie Caldonazzo, Giorgio interpretato da un giovane attore, originario di Avella,  Nicola Canonico, ogni mercoledì cede in prestito il suo appartamento all’amico Roberto, personaggio interpretato da  Gianni Ferreri per consentirgli di incontrare la sua graziosa amante, Jessica  nel racconto scenico interpretata da Cecilia Taddei. Tutto ruota intorno a questo dato di fatto:  il semplice apprezzamento di un amicizia tanto generosa nasconde, in realtà, uno spietato inganno: l’uomo approfitta della situazione per intromettersi, a sua volta, nell’appartamento dell’amico per intrattenersi con sua moglie, Elena  ruolo interpretativo affidato a Annalisa Favetti. Le vicende si complicano nel momento in cui Barbara, che viaggia sempre, rientra prima del solito orario in casa, trovando Roberto in dolce compagnia. Da questo momento le doppie vite dei protagonisti verranno duramente messe alla prova. Si generano in tal modo dei meccanismi, quasi una reazione  a catena.  Ecco il verificarsi di stravaganti menzogne, spesso ingenue ma che lusingano al tempo stesso il momento opportuno ed inesorabili equivoci. Spesso la fretta non fa da buona consigliera e da li tutta una serie di situazioni.  Nell’epilogo quando sembra che la verità venga a galla svelando tutti i suoi intrighi, entra e si sviluppa in tutta la sua estensione il classico colpo di scena:  il personaggio di Barbara; colei che, sin dall’inizio, sembrava la vittima di tutto questo sistema scellerato, si rivela la più, prudente e al tempo stesso la non meno adultera degli altri. La scenografia è particolare: trattandosi di una storia in cui le vicende si sviluppano in contemporanea, il palcoscenico è diviso scenicamente in due;  sono state riprodotte  le due abitazioni, senza particolati linea di demarcazioni. Solo un divano centrale, luogo preferenziale di raffinate seduzioni, appartiene ad entrambe le situazioni sceniche. Raffinata e composta l’interpretazione di Nathalie Caldonazzo, sempre elegantissima nei suoi movimenti, allegra Annalisa Favetti e immediata in tutte le situazioni che si alternavano, Cecilia Taddei. Un cast brillante per una commedia che ha travolto il pubblico vincolandolo alla poltrona per non perdersi l’iter scenico e valutare fino dove potesse arrivare  l’ultima bugia.

Antonio Romano

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.