Quotidiano di informazione campano

SCANDALOSO A FORIO: I REVISORI DEI CONTI SEGNALANO LA MANCATA APPLICAZIONE DELLE NORME DEL CODICE APPALTI SULL’ACQUISIZIONE IN ECONOMIA DI BENI, SERVIZI E LAVORI E L’AMMINISTRAZIONE DEL DEO VOTA CONTRO LA PROPOSTA DI DOMENICO SAVIO DI PORTARE L’ARGOMENTO IN CONSIGLIO COMUNALE

0

Nonostante all’ordine del giorno ci fosse un solo argomento, anche l’ultimo Consiglio comunale di Forio è stato caratterizzato dai consueti e duri scontri politici tra il Consigliere di opposizione Domenico Savio e la maggioranza amministrativa guidata da Francesco Del Deo. “Nomina Collegio dei Revisori dei Conti” è stato l’unico argomento posto all’ordine del giorno della seduta. Negli ultimi tre anni i Revisori dei Conti uscenti hanno più volte segnalato all’Amministrazione e al Consiglio comunale irregolarità nella gestione amministrativa dell’Ente, tanto che nello stesso periodo hanno sempre espresso parere sfavorevole ai bilanci di previsione e consuntivi. L’ultima nota inviata dai Revisori e notificata ai Consiglieri comunali è del 19 settembre 2016, protocollo n. 27182, nella quale segnalano la mancata applicazione delle norme del Codice Appalti sull’acquisizione in economia di beni, servizi e lavori. In particolare si riferiscono al servizio di pulizia degli uffici comunali, all’affidamento dei servizi cimiteriali e alla gestione del servizio smaltimento rifiuti differenziati. Dall’esame degli atti amministrativi, effettuato anche con tecniche di campionamento, è emerso che dei servizi sono stati affidati ed effettuati in assenza di gara, con affidamento diretto per importi superiori a quelli previsti dalla normativa vigente e in regime di proroga di precedenti affidamenti. In un caso sono stati necessari persino tre anni per completare una gara. Domenico Savio, il rivoluzionario Consigliere comunale di opposizione del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, nel suo intervento ha sottolineato la gravità delle osservazioni fatte dai Revisori dei Conti, che si riverberano negativamente sugli interessi della collettività. Al termine del suo intervento, Domenico Savio ha presentato una mozione con la quale ha chiesto al Sindaco e al Presidente del Consiglio comunale di porre all’ordine del giorno della seduta del prossimo Consiglio comunale la nota del Collegio dei Revisori dei Conti unitamente a una proposta di delibera dell’Amministrazione comunale per mettere immediatamente fine ai procedimenti irregolari rispetto alla normativa vigente.  Ebbene, nonostante l’importanza sociale dell’argomento i Consiglieri comunali di maggioranza hanno clamorosamente votato contro la proposta di Domenico Savio e così in Consiglio comunale non si potrà discutere delle segnalazioni fatte dal Collegio dei Revisori dei Conti: che vergogna!!! “Le osservazioni dei Revisori dei Conti – ha attaccato Domenico Savio – rappresentano un fatto di estrema gravità e io come sindaco e come amministrazione mi sarei vergognato di sentirmi osservato da  parte di un organo di controllo amministrativo”. Terminata la votazione, con cui la maggioranza ha clamorosamente bocciato la mozione del Consigliere del PCIML, durissima è stata la reazione di Domenico Savio, che ha addossato all’Amministrazione di Francesco Del Deo tutta la responsabilità delle irregolarità riscontrabili nella vita amministrativa di Forio  e dello stato di totale e grave abbandono sociale del paese. “Chi ha votato contro l’inserimento all’ordine del giorno di questo argomento – ha tuonato Domenico Savio – si rende complice di questo malgoverno del paese e ne dovrà rispondere non solo elettoralmente ai cittadini, ma anche sul piano giuridico perché la Corte dei conti si è già attivata ampiamente su questo argomento. Non pensate di fare i padroni della cosa pubblica a Forio – ha concluso ad alta voce Savio – e di poter agire impunemente nei confronti della Legge, della normativa vigente.cronaca radio piazza news

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.