Quotidiano di informazione campano

SECONDA VITTORIA PER IL NOLA: BATTUTO L’ARZACHENA

Complimenti al calcio nola

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Il Nola 1925 torna alla vittoria dopo un filotto di buoni risultati. In casa, contro l’Arzachena,
arrivano 3 punti d’oro che rilanciano la corsa alla salvezza nel girone G di Serie D. Mister Campana
ritrova capitan Acampora a centrocampo e D’Angelo in attacco ma perde Baratto per squalifica.
Il primo episodio che cambia la partita arriva inaspettatamente dopo 20 secondi di gara: palla
battuta dai sardi, errore di impostazione, contropiede fulmineo di D’Angelo, Ungaro lo abbatte
interrompendo una chiara occasione da gol e viene espulso. Il Nola continua col pressing e va al tiro
con Alvino al 9′, la sua conclusione va di poco a lato con Ruzittu che aveva battezzato fuori. Il
numero 7 nolano però diviene decisivo al 21′: punizione dai 25 metri, sinistro a giro e palla in rete,
primo gol per lui e vantaggio nolano. Al Nola non resta che amministrare, l’Arzachena invece
risparmia le energie e limita i danni. Il secondo tempo è nettamente più vivace. Al 58′
occasionissima per l’Arzachena: punizione da oltre 30 metri di Rossi, Bellarosa vola e tocca quel
poco che basta per spingere la palla sulla traversa. Al 62′ altro episodio decisivo, questa volta a
sfavore del Nola: angolo dalla destra, la difesa sarda respinge e parte in contropiede, Cardone tira
per la maglia l’offendente e viene espulso per doppio giallo. L’Arzachena prende coraggio e spinge
ma è ancora il Nola a rendersi pericoloso, questa volta con Gassama, che, dopo un’azione caparbia
di capitan Acampora, riceve palla al limite e tira a giro di piatto, la palla però colpisce il palo
esterno. L’Arzachena tenta il tutto per tutto e si proietta in avanti inserendo anche l’attaccante Loi, il
Nola però si difende bene e tiene. 3 punti importanti per i bianconeri che, seppur
momentaneamente, lasciano per la prima volta la zona rossa della retrocessione e si posizionano in
zona playout.
IL TABELLINO
Reti: Alvino 21′ (N).
Nola 1925: Bellarosa, Ruggiero (75′ Pantano), Espo

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.