Quotidiano di informazione campano

Segni e Sintomi – della malattia diverticolare

Rubrica medica radio piazza news

0

Diverticolosi: (80%)

Fortunatamente la maggior parte delle persone portatrici di diverticoli non presenta sintomi. Talvolta può presentarsi con i sintomi del colon irritabile.

Sanguinamento: nel 3-5% dei pazienti con diverticolosi è presente sanguinamento senza segni di diverticolite; la causa è da rintracciarsi in una lesione cronica dei vasa recta vicini al lume del diverticolo, localizzata più frequentemente nel colon di destra dove è maggiore il calibro vasale. Nel 70-80% dei casi si ha la risoluzione spontanea.

Diverticolite non complicata: (10-20%)

I pazienti possono presentare disturbi addominali aspecifici, con una sintomatologia dolorosa associata a crampi addominali, meteorismo e flatulenza, alterazioni dell’alvo con alternanza di stipsi e diarrea, evacuazione di muco.

Diverticolite acuta complicata: (5%)

Dolore addominale forte e costante nei quadranti inferiori dell’addome associato spesso a disturbi urinari come l’aumento di frequenza e dalla difficoltà delle minzioni (pollachiuria e stranguria). Febbre e stato di sofferenza generale accompagnano il quadro clinico.

Una sintomatologia e una compromissione dello stato generale più importante come peritonismo diffuso, tachicardia, oliguria è presente nelle complicazioni più gravi come la perforazione con accesso, peritonite o fistola.                             Diagnosi

La diagnosi di diverticolosi o diverticolite è sospettata dal medico dopo una raccolta anamnestica accurata e la valutazione di un approfondito esame obiettivo dell’addome. Il medico inoltre può prescrivere alcuni esami come:

Esami di laboratorio

Esami ematochimici: emocromo, elettroliti, funzionalità epatica e renale, indici di flogosi (PCR,VES). Esame delle urine ed eventuale urinocoltura.

Esami strumentali

TC con somministrazione di mezzo di contrasto: è un’esame molto utilizzato per diagnosi di diverticolite in particolare nel sospetto di complicanza come ascessi o fistola.

Ecografia: ha una sensibilità diagnostica minore rispetto alla TC, inoltre è un’esame operatore dipendente. Segni ecografici di diverticolite sono l’ispessimento della parete, edema del grasso pericolico, massa infiammatoria, fistole intramurali.

Rx clisma con gastrografin e colonscopia alla risoluzione dell’episodio acuto.

Cistografia in caso di sospetta fistola colo-vescicale

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.