Quotidiano di informazione campano

Sel Vomero-Arenella: “No alla privatizzazione dello Stadio Collana” „Sel Vomero-Arenella: “No alla privatizzazione dello Stadio Collana”

Il circolo di Sinistra Ecologia Libertà della V Municipalità "F. De Martino" sostiene le posizioni espresse dal Sindaco de Magistris e dal Presidente della Municipalità Mario Coppeto e chiede al Governatore Caldoro l'immediato ritiro del bando

0

“Ancora una volta in piena estate si approfitta della minore attenzione posta dalla cittadinanza sulle vicende amministrative locali per far passare sottotraccia scelte estremamente gravi e dall’enorme rilievo politico. Anche quest’anno la Giunta regionale guidata da Stefano Caldoro non si è smentita in tal senso, ed alle tante discutibili scelte delle ultime settimane ha aggiunto l’ufficializzazione della volontà di affidare la gestione dello stadio “Collana” a privati”. E’ quanto afferma in una nota Vincenzo Di Costanzo, Coordinatore circolo SEL Vomero/Arenella “F. De Martino”.
“Invece di elaborare un piano di rilancio dell’unico impianto sportivo pubblico del Vomero e dell’Arenella, utilizzato ogni anno da migliaia di persone (in larga parte bambini ed adolescenti) e gestito con la collaborazione di decine di associazioni e federazioni sportive che hanno sempre permesso l’accesso alle attività a costi contenuti – prosegue Di Costanzo – si sceglie di favorire interessi privati regalandolo per 15 anni in cambio di pochi spiccioli, cifre irrisorie rispetto al valore ed al potenziale della struttura. Il tutto, inoltre, avviene senza un accordo con le altre istituzioni coinvolte e senza aver chiarito punti nodali quali il destino delle attività di corsa e di nuoto libero o la necessità di ripristinare la palestra per il basket”.
“Per questi motivi – conclude Di Costanzo – il circolo di Sinistra Ecologia Libertà della Municipalità 5 di Napoli “F. De Martino” sostiene le posizioni espresse dal Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e dal Presidente della Municipalità 5 Mario Coppeto e chiede al Governatore Caldoro l’immediato ritiro del bando con cui si privatizza lo stadio “Collana”, affinché venga riaperto un tavolo di confronto che permetta un rilancio vero e pubblico in grado di garantire l’accesso alle attività sportive per tutti ed a costi sociali. In caso contrario, saremo in prima linea al fianco di chi con noi vorrà difendere il “Collana” come patrimonio comune e pubblico della cittadinanza, non solo del Vomero e dell’Arenella, ma di tutta la città”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.