Quotidiano di informazione campano

SEMBRAVA UN FILM GIA VISTO.PER RADIO PIAZZA CINEMA

0

Oramai ci siamo, siamo entrati nel mese di Dicembre, e come tutti i mesi di Dicembre cè lusanza del cinepanettone di Aurelio De Laurentis, ma questanno il film proposto sembra essere un copione già visto. Gli azzurri, nellanticipo delle 12:30 della 15° giornata di campionato, sono stati impegnati nella delicata sfida casalinga contro lultima della classe, i bianco celesti di Pescara. La gara è stata delicata soprattutto sotto il profilo psicologico che tecnico-tattico a causa del rischio di sottovalutazione dellimpegno. Il risultato finale di 5-1 potrebbe sottintendere un predominio territoriale rimarcato dal grande possesso palla, ma in realtà la gara ha dato degli ottimi spunti di analisi a sottolineare i problemi che si stanno presentando puntualmente in ogni gara indifferentemente dallavversario o dalla competizione. Gli azzurri partiti subito bene e subito avanti di 2 gol hanno avuto il solito calo di concentrazione verso la metà del primo tempo tanto che non solo hanno subito il gol ospite, ma hanno rischiato più volte di subire laggancio dellavversario che solo per levidente disavanzo di caratura tecnica non è arrivato. Il primo tempo si è chiuso sul 2-1 come contro il Milan solo che il Pescara non è il Milan e non è riuscito ad andare oltre nonostante la giornataccia di Cavani che sembrava non azzeccarne una fin quando la sua serpentina in area provoca il rigore e lespulsione dellavversario. Con la trasformazione del penalty e luomo in più la gara è virtualmente chiusa ed anche se arrivano il 4° gol 2° di Cavani con un tocco da sotto misura e la seconda bomba da fuori di Inler per il 5-1 finale Cavani non si risparmia nel mettere in evidenza la sua giornata no con un gol ormai fatto a tu per tu sparando fuori. Che Mazzarri si sia arrabbiato con il gruppo nellintervallo è il minimo, il calo di tensione è stato evidente al punto da rischiare tanto, troppo. Non è pensabile rischiare tanto in casa contro lultima della classe avanti di 2 gol ed i tre punti conquistati sono figli solo della grande differenza tecnica dei 2 organici, con un altro avversario di fronte, con questa prestazione, il risultato finale forse non sarebbe stato lo stesso.<?xml:namespace prefix = o ns = “urn:schemas-microsoft-com:office:office” />

Note positive

Hamsik sta dimostrando un abnegazione degne del top player che tutti si aspettano da lui. Il gol messo a segno è un capolavoro di freddezza, lucidità e tecnica.

Finalmente si rivede lInler che vestiva la maglia dellUdinese, non tanto per le 2 marcature, quanto per la quantità e la qualità del gioco espresso. Il suo lancio per Hamsik che sbaglia il controllo sotto porta nella ripresa è qualcosa di meraviglioso per gli amanti del calcio.

Buono limpatto di Vargas ed El Kaddouri anche se ormai il risultato era più che acquisito e si giocava sul vellutoNote negativeIl calo di tensione sul 2-0 che continua a ripetersi comincia ad essere preoccupante. Bisogna assolutamente porvi un rimedio!

Cavani rientra dalla squalifica, ma forse la sua voglia di strafare gli fa sciupare 2 occasione a tu per tu con lestremo ospite e nonostante le 2 reti messe a segno e lespulsione provocata la sua prestazione è veramente sottotonorispetto a come ha abituato i suoi sostenitori.

Il reparto difensivo risulta tutto fuori posizione in occasione della rete ospite e per circa 10 minuti dopo il 2-1 sbanda clamorosamente.Appuntamento fissato a giovedì ore 19 al San Paolo per ospitare la formalità dellultima gara del girone di Europa League contro il PSV

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.