Quotidiano di informazione campano

Si rompe passerella su fiume a Treviso, salvate 18 persone

CRONACA DA RADIO PIAZZA NEWS ,Erano in 40 su attraversamento che collega a locale su barcone

0

Il distacco di una passerella che collega la sponda del fiume Sile ad un barcone-ristorante ha fatto finire in acqua 18 persone ieri notte a Treviso, al Ponte della Gobba. Tutte sono state tratte in salvo, grazie anche all’immediato intervento dei Vigili del fuoco. Nel momento in cui c’è stato il cedimento, sulla struttura si trovavano una quarantina di persone, alcune delle quali si sono salvate aggrappandosi alla balaustra.

Nel locale all’interno del barcone sul Sile c’erano oltre cento persone. L’imbarcazione, che ha ondeggiato pericolosamente, è rimasta per un po’ alla deriva, ed stata rimessa in sicurezza a riva dagli stessi pompieri. Tanta paura, ma nessuna conseguenza seria per le persone ripescate dal fiume, anche se i sanitari le hanno invitate a presentarsi al pronto soccorso per l’eventuale profilassi dovuta all’ingestione di acqua malsana. Una decina coloro che hanno fatto accesso all’ospedale Ca’ Foncello. Ora il locale sul barcone e le altre strutture saranno poste sotto sequestro per consentire gli accertamenti della magistratura. C’è stata apprensione per le sorti di una giovane che non era stata rintracciata nell’immediatezza, e che si è scoperto poi essere già rientrata a casa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.