Quotidiano di informazione campano

Sicilia: Grillo, Bersani esulta, si aspettava risultati a una cifra

0

“Bersani dopo il trionfo siculo non si tiene più nelle mutande. ‘Abbiamo vinto, cose da pazzi. (‘E’ una cosa pazzesca… copyrigth Beppe Grillò)’. Va capito. Lui si aspettava risultati a una cifra, non un esaltante 13,5%. Se Boss(ol)i disse che si sarebbe alleato anche con il diavolo per il federalismo, Bersani, più modestamente, per vincere in Sicilia si è alleato con l’Udc”. Così Beppe Grillo sul blog commenta l’esito del voto siciliano per il quale “è Bersani che traccia il solco, ma è Casini che lo difende”.”Bersani, che legge solo la Repubblica – aggiunge il leader Ms5 – crede genuinamente che io non sia mai stato in Sicilia, che non abbia incontrato decine di migliaia di siciliani, che non abbia girato senza scorta in mezzo alla gente, ma sia rimasto dentro a un tabernacolo”.GRILLO, MONTEZEMOLO AVREBBE PREFERITO CUFFARO A M5S – “In Sicilia il MoVimento 5 Stelle è primo con il 14,7% dei voti, contro il 13,5% del pdmenoelle e il 12,9% del Pdelle. Alcune analisi ex voto. Montezemolo ha spiegato ‘Se il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo risulta essere il primo partito sull’isola, allora è evidente che qualcosa non và. Quindi, per Libero e Bello, se fosse risultato primo l’Udc di cuffariana memoria o il Pdl di osservanza dellutriana tutto sarebbe andato per il meglio”. Così Grillo analizza l’esito del voto siciliano e le reazioni. “Il suo pard, il ministro Riccardi – continua Grillo – ha affermato che ‘Grillo rosicchia voti agli altri partiti’. Rosicchia? Azzurro Caltagirone che ha tenuto i suoi comizi in Sicilia nei taxi, ha impartito la sua benedizione a Crocetta che, memore delle vicende di Cuffaro e Lombardo, si è toccato le palle”.”Ferrara confidava – conclude il leader 5 Stelle – in una vittoria più larga del M5S, rotonda, assoluta, è un nostro fan, ci credeva più di noi: ‘Grillo ha fatto flop perche’ se si corre per vincere e non vinci allora hai persò. Per lui il M5S ha fatto una figura di merda. Mille di queste figure!”.BERSANI, M5S DIFFICILMENTE UTILE SUI GRANDI TEMI – “E’ un fenomeno che abbiamo visto da tempo. E’ un movimento che nasce su interrogativi importanti. Poi si è caricato di una generica funzione di protesta, di rifiuto. E’ un movimento che difficilmente può essere utile sui grandi temi che abbiamo davanti, come la più grave crisi dal dopoguerra, il tema dell’Europa”. Così il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, rispondendo alle domande dei giornalisti sul successo elettorale del Movimento Cinque Stelle in Sicilia.RENZI, PD? RISULTATO BASSINO, MENO VOTI DELLA VOLTA SCORSA – “Il Pd, ha preso in termini assoluti meno voti della volta scorsa. Questo è un campanello d’allarme. Pur avendo vinto, il numero assoluto di voti che abbiamo preso è decisamente bassino e questo ci porta a fare una riflessione sul fatto che dobbiamo allargare le maglie della partecipazione, coinvolgere più gente, considerando che il voto si è molto frammentato e considerando l’alto astensionismo”. Così il sindaco di Firenze Matteo Renzi commenta l’esito delle elezioni in Sicilia.“Chi oggi gridasse al trionfo e stappasse bottiglie di champagne commetterebbe un errore”, aggiunge Renzi. “Ci sono due dati su cui il centrosinistra deve riflettere: abbiamo vinto, però c’è stata una astensione strabiliante che supera la maggioranza assoluta. Il secondo dato è il risultato molto positivo del Movimento Cinque Stelle. E’ inutile far finta di niente, ha ottenuto un risultato decisamente superiore alle attese e finché noi non faremo l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, il dimezzamento del numero dei parlamentari, l’eliminazione di ogni tipo di privilegio, a partire da tutti i vitalizi, anche in Regione, finché non faremo questo non avremo la possibilità di ridurre il peso e l’importanza di Grillo”.FINOCCHIARO, CROCETTA HA VINTO CON VOTI CON CUI PERSI – “Sono molto contenta per la vittoria di Crocetta, anche se ho notato che lui ha vinto con la stessa percentuale di voti con la quale io persi…”. Il presidente dei senatori Pd Anna Finocchiaro commenta così il risultato delle elezioni siciliane conversando in Transatlantico con i cronisti e con il capogruppo Udc Giampiero D’Alia. La Finocchiaro, nelle precedenti elezioni regionali perse con Lombardo, con gli stessi voti di Crocetta, ma, si ricorda, “da sola”, cioé senza ‘ausilio’ di altri partiti.FOLLINI, ALLEANZA PD-UDC PRIMA E NON DOPO ELEZIONI – Marco Follini, alla luce dei risultati del voto in Sicilia, chiede al Pd di stringere un’alleanza con l’Udc prima e non dopo le elezioni del 2013. “Bersani e Casini – osserva Follini in un articolo per Europa – hanno avuto il merito di avvicinarsi molto in questi mesi,ma hanno avuto però il limite di pensare di potersi alleare giocando di sponda. Prima si organizzavano i progressisti e i moderati e dopo, solo dopo, li si sarebbe messi assieme, magari nel nome dell’emergenza numerica, politica ed economica. Capisco il ragionamento. Lo capisco ma non lo sottoscrivo”.MARONI, SUCCESSO GRILLO PUO’ RIPETERSI IN LOMBARDIA – “Il successo del Movimento 5 stelle in Sicilia era prevedibile ed è uno scenario che si può ripetere anche in Lombardia”. E’ la convinzione del segretario della Lega Roberto Maroni: “Se si va divisi, e con l’Udc insieme al Pd, il risultato è facilmente prevedibile”.

<?XML:NAMESPACE PREFIX = G />

<?xml:namespace prefix = fb />

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.