Quotidiano di informazione campano

SMASCHERIAMO DE LUCA! La verità sull’emergenza Sanitaria Assemblea Pubblica- Venerdì 5 Giugno h. 18:00, Ex Opg Je So’ Pazzo

Potere al Popolo! organizza un'assemblea pubblica per denunciare la criminale gestione della sanità e dell'emergenza Corona Virus da parte del governatore della Campania Vincenzo De Luca.

Antonio Musella – giornalista di Fanpage, ha curato le inchieste sulla gestione sanitaria Campana nell’emergenza Covid.

Paolo Fierro – vicepresidente di Medicina Democratica

Giuliano Granato – coordinatore nazionale di Potere al Popolo!

Perché è stato costruito un ospedale Covid, spendendo 8 milioni di euro,  vicino a quell’altra grande speculazione edilizia dell’Ospedale del Mare quando nello stesso ospedale del Mare c’erano reparti vuoti e ci sono ospedali vuoti ormai chiusi da anni a Napoli e non solo?

Perché non si è investito nella medicina territoriale, supportando i medici di base?

Perché permettere di fare profitti sulla sanità con appalti di ogni genere aprendo così anche agli appetiti delle organizzazioni mafiose? Abbiamo davvero bisogno che sulla salute si faccia profitto con le privatizzazioni?

Quanto peso ha quindi ancora la politica grazie alle nomine dirette? Ultima notizia di questi giorni è che il fedelissimo di De Luca, Verdoliva, è nuovamente indagato per infiltrazioni camorristiche.

In queste settimane abbiamo visto un uomo solo, trionfante, fare dirette Facebook senza permettere a nessun giornalista di fargli domande. L’ultima conferenza stampa risale al 24 Febbraio. Un uomo che tratta il popolo di queste regione come un branco di cretini spostando l’attenzione dei media e del dibattito pubblico sui comportamenti individuali, ieri i cinghialotti che correvano oggi la movida e i giovani come nuovi criminali.
Sono state elaborate così ben 43 ordinanze in due mesi con multe spesso assurde e immotivate.
Il popolo di questa regione invece è stato più che responsabile, rispettando le distanze e indossando i dispositivi di protezione.

Nel frattempo quest’uomo ormai in un delirio di onnipotenza, il presidente della Regione di uno stato repubblicano e democratico, così facendo ha evitato che si parlasse della reale situazione del servizio sanitario nazionale in Campania.

In queste settimane gli “eroi” che abbiamo applaudito dai balconi, medici, infermieri, operatori sanitari in prima linea per fare il possibile in condizioni spesso assurde, hanno provato a denunciare le numerose mancanze della gestione regionale. Sono stati minacciati e sanzionati.
Ci sono state coraggiose inchieste di Fanpage e di Report sulla gestione dell’emergenza Covid che inevitabilmente riguarda tutto il sistema di potere che ha costruito De Luca in questi anni.
La sanità ha subito innumerevoli tagli dai governi in questi anni e la gestione regionale è sicuramente una follia che aumenta solo le disuguaglianze. Questo non esonera De Luca a dirci come utilizza il budget sanitario disponibile, come viene distribuito, com’è organizzato.

Ne parleremo nel quartiere che ha visto la morte di Anna, una tragedia che non dimentichiamo perché Anna non è morta semplicemente di Covid, ma di tagli alla sanità pubblica. Mentre il marito, positivo al Covid, con ritardo era stato ricoverato, a lei non veniva fatto nemmeno il tampone nonostante la febbre alta.
Non abbiamo paura di De Luca, non abbiamo bisogno di sceriffi, multe immotivate e offese gratuite, ma di prenderci cura del nostro territorio, di invertire completamente rotta.
Non ci interessano le smanie di potere: le nostre vite contano, meritiamo rispetto.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.