Quotidiano di informazione campano

Somma Vesuviana, ritrovate le due 17enni scomparse.

0

Cristina Esposito Abate e Raffaella Mosca, amiche del cuore, compagne di classe ed unite anche in questo giallo. Le due ragazze, appena 17enni, sono uscite di casa per recarsi, come di consueto, ad Ottaviano, dove entrambe frequentano lIpsar.
Ma tra quei banchi di scuola, Cristina e Raffaella non si sono mai sedute. Da quel momento si sono perse le loro tracce. I genitori, dopo ore di attesa, hanno presentato denuncia ai carabinieri della stazione di Somma Vesuviana, città in cui vivono, che immediatamente hanno avviato le ricerche diramando segnalazioni in tutta Italia. Si seguono tutte le ipotesi e nulla viene lasciato al caso. Con loro pochi soldi, ed i telefoni cellulari che da stamani risultano spenti.
Un dramma dal sapore di un giallo che tiene in apprensione i familiari attaccati al telefono in attesa di risentire la voce delle proprie piccole, ed un intero quartiere, il Rione Trieste, affollatosi di familiari e semplici conoscenti che, insieme ai militari, stanno battendo ogni possibile pista senza darsi pace. E per ritrovare le due amiche si è mobilitata anche la rete e si susseguono sul profilo facebook delle ragazze, dove ancora meglio traspare il profondo sentimento di amicizia che le unisce, appelli accorati. Ma a parlare, anche se per pochi istanti, è Giacomo, il papà di Cristina: non è successo niente, vi prego tornate a casa.

AGGIORNAMENTI: Avevano salutato i loro genitori ieri mattina alle otto. Erano salite sul vagone del treno della circumvesuviana per recarsi a scuola. Ma nellIstituto Alberghiero di Ottaviano Raffaella Mosca e la sua migliore amica Esposito Abate Cristina non erano mai arrivate. Entrambe 17ennei residenti nel quartiere di rione Trieste a Somma Vesuviana erano scomparse ieri mattina. Dopo appelli e ore di angoscia, in nottata le ragazze sono state ritrovate nella zona di Marigliano. Probabilmente si erano allontanate per una bravata. I genitori sono andate a riprenderle per riportarle a casa. Per fortuna, stanno bene.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.