Somma Vesuviana, 5 dicembre 2012. Ritorna la Festa dello Stoccafisso e Baccalà Norvegese, e giunge alla XII edizione.

 

La tre giorni (7-8-9 dicembre 2012) organizzata dal comitato I Nuovi Sapori della Tradizione con la straordinaria partecipazione di Scanfish, F.lli DAvino e I Nuovi Delfini, aziende leader nel settore della preparazione e commercializzazione del merluzzo nordico, di concerto con le associazioni Vesuvia Pro Loco, C.S. Villa Summa, La Voce del Territorio, La Soffitta in Piazza, e con il patrocinio morale del Comune di Somma Vesuviana (Assessorato Turismo e Spettacolo), Regione Campania, Provincia di Napoli, Confcommercio Campania, Ente Parco Nazionale del Vesuvio, da sempre dedicata allarte della lavorazione del pesce artico, non si terrà in piazza Vittorio Emanuele III, ma presso lagriturismo Scuderia Monte Somma.

 

«La pausa di due anni legata a motivi di natura organizzativa – spiega Salvatore Esposito del comitato – non ha ridimensionato il desiderio di riproporre con entusiasmo la festa che rappresenta uno dei momenti di identificazione sociale con il patrimonio folkloristico sommese ed è meta di turismo regionale e nazionale. La grande novità di questanno è proprio la location, che si distanzia dalla centralità della piazza principale della città, ma apre a numerosi vantaggi».

 

Infatti si tratta di una scelta che risponde in modo concreto alle esigenze degli amanti di questo appuntamento tradizionale: la nuova e ampia ubicazione (circa 13 ettari disponibili) consentirà ai visitatori locali ed extraterritoriali di degustare le classiche pietanze al coperto e godersi con serenità lo svolgimento della manifestazione garantendo tutela, ordine e sicurezza soprattutto in caso di condizioni climatiche avverse, ovviamente con il fondamentale supporto delle protezioni civili e della C.R.I. (sezione di Somma Vesuviana).

 

La città si presenta come baluardo delle aziende specializzate nellimportazione e conservazione dello stoccafisso e del baccalà contribuendo in prima linea a confermare il primato italiano nel campo dellintroduzione di merluzzi dalla Norvegia. Inoltre è reale protagonista in Campania in termini di consumo e apprezzamento del prodotto. È nei nostri progetti valorizzare oltremodo la Festa dello Stoccafisso e del Baccalà Norvegese. Più volte abbiamo pensato che è necessario lavorare alla realizzazione di un istituto o una fondazione in collaborazione con gli imprenditori locali e gli istituti bancari per supportarla tecnicamente«. A queste sue parole il sindaco, Raffaele Allocca, aggiunge: «Nelle nostre tradizioni Impegna un ruolo importante la continuità, intesa come elemento di salvaguardia anche di questo evento che accomuna da anni storiche famiglie, imprenditori e nuove generazioni».

 

Il 7 dicembre alle ore 18,00 presso lagriturismo Scuderia Monte Somma si terrà il convegno I Sapori della tradizione cui prenderanno parte rappresentanti delle istituzioni locali, una delegazione norvegese e imprenditori del ramo. Tema centrale lincremento della distribuzione del celebre merluzzo in area di mercato campano e italiano e levoluzione tecnologica nelle aziende di importazione e lavorazione. Riferimenti anche al passato, quindi alla rievocazione storica dei primi importatori.

 Così lassessore al Turismo e allo Spettacolo, Lello DAvino: «La partecipazione della delegazione norvegese al convegno e alla Festa riconosce a Somma Vesuviana non solo un gemellaggio improntato sullo scambio di tradizioni gastronomiche. Sostiene soprattutto la piena integrazione della nostra città nel contesto europeo: quindi la rende esempio di modernità e accoglienza stimolando la crescita sociale. In più tende a consolidare il processo di promozione della nostra prestigiosa imprenditoria oltre i confini regionali e nazionali».

 

 

Durante le serate dell8 e 9 dicembre, a partire dalle ore 19,00, chiunque potrà degustare pietanze tradizionali (stoccafisso in cassuola, baccalà in umido con patate, insalata di baccalà, paccheri con lo stocco ed altre), assistere allesibizione di canti e balli popolari, visitare gli stands riservati allesposizione di prodotti tipici e -ulteriore novità di questanno- dedicarsi alle escursioni a cavallo. Inoltre alle ore 10,00 del 9 dicembre in piazza Vittorio Emanuele III i vespisti del V.C. Pomigliano dArco si riuniranno per percorrere su due ruote le strade principali di Somma Vesuviana salutando con il tricolore la cittadinanza. 
(Fonte foto: Ufficio Stampa dellevento)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio