Quotidiano di informazione campano

Sorrento, dove sono le opere pubbliche promesse in campagna elettorale?

0

Dopo oltre due anni e mezzo di amministrazione del sindaco Giuseppe Cuomo noi dellItalia dei Valori, insieme ai cittadini sorrentini, ci chiediamo dove siano finite le opere pubbliche promesse in campagna elettorale. Che fine hanno fatto le priorità della ristrutturazione delledificio scolastico Vittorio Veneto e dellampliamento dello Stadio Italia? Eppure di tempo ne è trascorso, dalla nomina dellattuale primo cittadino datata 30 marzo 2010; oltre 970 giorni! Così come sono trascorsi anni e mesi dai rispettivi annunci della sistemazione dellimpianto di illuminazione lungo la statale n. 145 (via Nastro Verde) e della dismissione del depuratore presso il borgo di Marina Grande. E sinora cosa è stato fatto? Nulla! Ne frattempo ci sono state le dimissioni dellassessore ai lavori pubblici Mariano Pontecorvo, la fissazione di date poi puntualmente rinviate, laddebito delle colpe agli uffici o a lungaggini burocratiche, senza mai ammettere i propri errori, che evidentemente ci sono stati. Sempre colpa di qualcunaltro e di qualcosa di esterno ed imprevedibile! E quanto si legge in una nota ufficiale dellItalia dei Valori di Sorrento, a firma del coordinatore peninsulare Giovanni Antonetti. Siamo perfettamente daccordo con le altre forze di opposizione, Partito Democratico e la civica Insieme per Sorrento, che sin dallinizio della consiliatura, insieme allIdv, hanno sollevato la problematica dei continui ritardi dellamministrazione comunale in tema di opere pubbliche; e non riteniamo assolutamente sufficiente la semplice ordinaria amministrazione messa in atto con tanta buona volontà e giovanile veemenza dal neo assessore al ramo Raffaele Apreda. I genitori degli alunni sono ormai stanchi delle continue rassicurazioni, i residenti della frazione di Priora ed i titolari delle strutture turistiche lungo via Nastro Verde sono infuriati per lo scandalo della mancanza di illuminazione in unarteria stradale così importante continua lesponente dipietrsita i tifosi del Sorrento Calcio sono consapevoli che il nuovo stadio non si farà mai ed i residenti di Marina Grande devono convivere con lormai insopportabile e vergognosa aria maleodorante causata dal depuratore Sono insoddisfatti i cittadini di almeno due quartieri, sono incomplete quattro opere pubbliche conclude Antonetti cosa altro deve accadere perchè il sindaco e lassessore facciano un minimo di autocritica e conseguentemente decidano di invertire seriamente la rotta per il bene comune della città, nellinteresse di tutti i cittadini? Stiamo parlando della qualità di vita delle persone e dei bambini, della loro sicurezza e della loro dignità. Le chiacchiere stanno a zero, per i cittadini contano i fatti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.