Quotidiano di informazione campano

SORRENTO, L’ENNESIMO CEDIMENTO

0

Sorrento – Era prevedibile, con le prime piogge torrenziali ,vengono fuori i vecchi problemi inerenti la rete stradale con conseguenti ricadute sul traffico fino a quasi paralizzare lintera città .E quanto si è verificato di ieri quando nella tarda mattinata è stata completamente chiusa la traffico Via Correale dal museo fino a Piazza Tasso. La ragione di tale disagio è stata per un improvviso  cedimento del manto stradale  con un inizio di voragine , di fronte all Hotel Royal. Una equipe di operai è stata  allertata onde porre rimedio a tale  ennesimo inconveniente  lungo una arteria molto importante del centro cittadino. Il cedimento è stato segnalato nellennesimo punto in cui si verificò il 25 Maggio scorso e dove lamministrazione pose rimedio con un tempestivo intervento. A quanto pare  tale provvedimento non è stato sufficiente  e lennesimo cedimento sta a dimostrare che  la problematica potrebbe esser molto più grave. Infatti tenendo presente  che si è in presenza di un sottosuolo di natura tufacea e che nei pressi dellavvallamento passa la conduttura fognaria molto probabilmente  lenorme flusso di acqua ,conseguenza delle piogge dei giorni scorsi, avrebbe potuto provocare un cedimento dellintera condotta  con successivo avvallamento del manto stradale. Lintervento, come era prevedibile, ha provocato caos in tutta la città , con code di traffico sul Corso Italia, in Via Rota e le altre strade laterali fino a Piano di Sorrento. Purtroppo lo stato precario in cui versano le strade cittadine, nonostante alcuni interventi di rattoppamento di inizio estate, è una problematica sempre attuale a cui non si decide di dare una soluzione concreta e definitiva. Oltre al piano di restyling lunghe alcune arterie periferiche varato di recente  dal Comune con un investimento di circa 125 mila euro, si spera anche nella, tanto decantata, dinamicità del neo Assessore  per risolvere definitivamente lormai atavico  problema della manutenzione delle strade lungo il territorio comunale.  In mancanza di fondi, si spera che  anche una  parte degli introiti della tassa di soggiorno possano esser investiti in tal senso in quanto bisognerebbe capire che lo stato efficiente delle strade  e con esso il verde pubblico è considerato da sempre un ottimo biglietto da visita per le migliori  località turistiche mondiali.03 novembre 2012 salvatorecaccaviello positanonews

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.