Quotidiano di informazione campano

SPERONE,Emanuela, ventinove anni, uccisa dal mal di vivere: Sperone sotto choc

0

SPERONE– Unintera comunità sotto choc, quella di Sperone, dove il male di vivere ha fatto registrate una tragedia che ha segnato la vigilia del Capodanno. Emanuela Vetrano, ventinovenne del luogo ha infatti compiuto lestremo gesto, lanciandosi dal secondo piano della palazzina di Via Del Partigiano dove viveva con la sua famiglia, il papà Giuseppe, la mamma Antonietta e i due fratelli, Livia e Sebastien.
Un angelo che vola via, la ventinovenne, che combatteva da tempo una battaglia a cui ieri mattina non ha potuto più resistere. Erano da qualche minuto passate le dieci quando Emanuela ha scelto di togliersi la vita, lo aveva già tentato qualche tempo fa, ma per fortuna in quella occasione qualcosa non era andato come previsto. Stavolta però la tragedia si è consumata. E il corpo della ragazza è rimasta sul selciato, coperta solo da un lenzuolo, in attesa che sul posto giungesse il medico legale che ha effettuato lesame esterno che avendo accertato inequivocabilmente che si trattasse di una circostanza legata a suicidio, ha convinto il pm di turno presso la Procura della Repubblica di Avellino, la dottoressa Maria Luisa Buono a riconsegnare la salma alla famiglia. Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118 ed i militari della stazione dei Carabinieri di Avella, agli ordini del luogotenente Olivieri, che hanno anche avviato le indagini per ricostruire quello che era avvenuto allinterno dellabitazione. A quanto pare Emanuela avrebbe approfittato di un momento di assenza dei suoi familiari, che gli stavano sempre vicino, anche perchè da quando aveva avuto problemi (molto probabilmente da quanto si racconta legati ad una vecchia delusione sentimentale ndr) non avevano mai lasciato la loro congiunta. Fino a ieri mattina, quando è scattata la tragedia. Lintera comunità si è stretta intorno alla famiglia della ventinovenne, molto conosciuta in paese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.