Quotidiano di informazione campano

ORA BASTA il troppo e troppo, una condanna valida per quello che stanno facendo l’Ex finalista Miss Italia Gessica Notaro sfregiata con l’acido dal suo ex fidanzato di Capo Verde

CRONACA RADIO PIAZZA NEWS

0

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Ennesimo atto di violenza contro una donna, ancora una volta con l’acido per sfigurare la vittima. Gessica Notaro, riminese di 28 anni, è ricoverata in gravissime condizioni al Bufalini di Cesena e rischia di perdere la vista. La donna, ex finalista di Miss Italia, è stata aggredita dall’ex fidanzato, Jorge Edson Tavares, originario di Capo Verde, rintracciato dalla polizia. In agosto l’uomo si era reso autore di altri maltrattamenti e a suo carico era stato aperto un fascicolo sfociato in un provvedimento di ammonimento del questore. L’uomo è stato l’interrogato in queste ore.

Una vita dedicata agli animali e a tutto ciò che attiene la sfera dello spettacolo: canto, ballo, sfilate, conduzioni televisive su emittenti locali e nazionali. Di queste passioni Gessica Notaro ha fatto le sue professioni. La giovane donna lavora infatti al delfinario di Rimini come addestratrice e speaker. Nel 2007, Gessica era stata proclamata Miss Romagna e aveva conquistato la finale al concorso Miss Italia. Dopo questa esperienza è decollata una carriera nel mondo dello spettacolo: la 28enne ha preso parte a programmi Rai e Mediaset come cantante, ballerina e presentatrice. Anche un’altra finalista di Miss Italia, la 23enne Rosaria Aprea, in passato è stata vittima di violenza: il fidanzato l’aveva picchiata al punto da ridurla in fin di vita.

Da’ fuoco alla ex a Messina, indagato resta in carcere. Polizia diffonde video

La vicenda di Gessica Notaro richiama alla memoria il caso di Lucia Annibali, l’avvocatessa di Pesaro sfregiata con l’acido da due sicari commissionati dal suo ex compagno Luca Varani, anche lui legale all’epoca dei fatti, iscritto al Foro di Rimini. L’episodio risale al 6 aprile 2013. Varani è stato condannato in via definitiva a 20 per tentato omicidio e stalking. 12 anni furono inflitti ai due esecutori materiali dell’attacco con acidi, gli albanesi Altistin Precetaj e Rubin Talaban.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.