NAPOLI, 9 NOV – Un assistente capo della polizia penitenziaria, in servizio presso il carcere di Ariano Irpino (Avellino), si è suicidato. L’uomo, di 46 anni, si è ucciso nella sua abitazione di Ariano infilandosi un sacchetto di plastica in testa. La morte è sopraggiunta per asfissia. Lo rende noto Eugenio Sarno, segretario nazionale della Uil penitenziari. Ancora ignote le cause del gesto. (ANSA). RADIO PIAZZA CAMPANIA NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *