Quotidiano di informazione campano

Sul Sentiero degli Dei: prima nazionale per il compositore campano Oderigi Lusi a Pagani il 10 luglio

RADIO PIAZZA CAMPANIA EVENTI

0

Oderigi Lusi torna a Pagani. Dopo il successo dello scorso anno, quando nel programma di Atmosfere Francesi il compositore campano debuttò con la fortunata opera ispirata a Nazim Hikmet Il Nuvolo innamorato, Oderigi Lusi presenta in prima nazionale, ancora una volta al Circolo Unione di Pagani (SA), il suo nuovo lavoro. Si tratta di un ‘Melologo per voce recitante e gruppo da camera’ intitolato Sul Sentiero degli Dei: un’opera da camera scritta da Lusi, con versi di Luciano “Varnadi” Ceriello, che verrà eseguita venerdì 10 luglio nei Giardini del Circolo Unione in occasione dei Concerti Estivi 2015, con la direzione artistica del Maestro Giulio Marazia, fondatore e direttore artistico-musicale dell’Orchestra Filarmonica Campana.

Sul Sentiero degli Dei è un viaggio esoterico che ognuno può leggere a vari strati, è un invito a viaggiare in se stessi. La leggenda dei due pastori che si sacrificano per salvare la figlia del Dio Nettuno, su cui è costruito il Melologo, vuole essere uno spunto a mettersi in cammino. Per chi o per cosa siamo pronti a sacrificarci quotidianamente? Cosa facciamo ogni giorno per garantirci l’immortalità? Da sole queste domande potrebbero racchiudere il senso del mio lavoro, ispirato alla leggenda dei due fratelli di Vietri sul mare. Nell’emozionante scenario della Costiera Amalfitana, proprio di fronte alla spiaggia di Marina di Vietri, si ergono i Due Fratelli: due scogli somigliantissimi nel mare vietrese, che hanno dato spunto alla leggenda che è stata per me un’ispirazione speciale”. Affascinato da questa antica leggenda, Oderigi Lusi ha interiorizzato il concetto di percorso iniziatico affidandolo ai brani dell’opera: Sul sentiero degli Dei (di Terra), Mare Nostrum (di Mare), Due fratelli (dell’ Uomo), Ninfa del mare (degli Dei), Spasimo del mare, Canto di Mors, Preghiera di Nettuno, Reminiscenza, che a Pagani saranno eseguiti da un prezioso ensemble con Catello Coppola, Maria Aiello, Sergio De Castris, Giuseppe Giulio Di Lorenzo e Luciano “Varnadi” Ceriello.

Originario di Avella (AV), Oderigi Lusi è uno dei compositori più preparati, eclettici e ambiziosi emersi negli ultimi anni in Italia. Dalla militanza nei leggendari Osanna e nei Malaavia alla vittoria della Silver Medal ai Global Music Awards (USA) per Il Nuvolo, dal suo fortunato exploit solista Notes From A Logbook al primo posto al concorso internazionale di composizione per balletto “Moderato Danzabile”, Lusi ha sempre cercato di innovare i linguaggi classici attraverso le sue passioni musicali e culturali, come dimostra la nuova opera dedicata a una leggenda marina, che vede la collaborazione del cantautore Luciano “Varnadi” Ceriello. Questa inclinazione così singolare allarilettura del passato di un territorio con uno sguardo rivolto al futuro accomuna anche le nuove opere, di imminente esecuzione: La Sinfonia n.1 op. 3 “Abellana” per soli, coro, orchestra e ensemble etnico e “Presso il Vecchio Castello di Avella” – Quattro visioni per piano solo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.