Quotidiano di informazione campano

SULLA BORBONICA A FORIO, A UNA SETTIMANA DALLA NOSTRA SEGNALAZIONE, NON E’ STATO ANCORA RIMOSSO IL PALO DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE PRONTO A CROLLARE

SINDACO DEL DEO ASPETTIAMO CHE CI SCAPPI PRIMA LA TRAGEDIA?

Una settimana fa, e precisamente a partire dalla serata di martedì 5 giugno 2019, abbiamo segnalato pubblicamente sui social network e sulla stampa locale, la presenza, in via borbonica, di un palo della luce totalmente bucato e corroso alla base dalla ruggine. Il palo in questione che presenta un’enorme foro e un’inclinazione che fa paventare un suo improvviso crollo, si trova proprio all’altezza dell’incrocio con via Tironi. Ebbene,  nonostante si tratti palesemente di una situazione di gravissimo pericolo perché il palo potrebbe schiantarsi improvvisamente al suolo e colpire qualche passante, ad una settimana dalla nostra denuncia pubblica non è stato ancora rimosso e continua a rappresentare un grave rischio per pedoni, automobilisti e scooteristi che a migliaia quotidianamente attraversano via Borbonica: da non credere! Ma cosa si aspetta ad intervenire? Si aspetta che ci scappi prima la tragedia? La strafottenza politica della peggiore amministrazione della storia di Forio guidata dal Sindaco Francesco Del Deo veramente non ha limiti. Mentre lor signori disamministratori sono intenti ad inondare il paese di strisce blu, tra pauroso dissesto stradale e pali della luce a rischio crollo, veramente si rischia grosso nell’attraversare la rete viaria di Forio. Altro che tutela della sicurezza stradale. Così come avviene a Ischia e negli altri comuni isolani, anche per Del Deo e amici si preferisce anteporre gli affari della sosta a pagamento alla salvaguardia della pubblica incolumità e dei cittadini che percorrono le nostre strade: che vergogna! Cittadini che purtroppo, nella loro  maggioranza, ancora una volta hanno messo il potere amministrativo nelle mani di chi da sempre dimostra di non avere minimamente a cuore le sorti del paese.  Il  Partito Comunista Italiano Marxista-leninista, guidato dal segretario generale Domenico Savio, chiede con forza l’immediata rimozione del palo della luce a rischio crollo presente sulla Borbonica.

Gennaro Savio

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.