Quotidiano di informazione campano

TAR E COMUNE DI NAPOLI COMPLICI DI UN ORCO SFRUTTATORE

Conferenza Stampa, Lunedì 29 Marzo, h.10:00, Piazza Municipio, Napoli

Vincenzo Albertini ha messo in piedi una finta ONLUS e l’ha chiamata “Napoli sotterranea”, nel 2014 ha ottenuto una concessione di 6 anni dal Demanio e ha iniziato a sfruttare un bene comune per fare profitti.
In questi 6 anni Vincenzo Albertini ha evaso il fisco, è stato moroso nei pagamenti dei canoni, ha sfruttato i propri dipendenti non facendo loro i contratti e pagandoli pochi euro l’ora, ha violentato una sua dipendente dentro la summa cavea.
La Corte dei Conti, la III Sezione Lavoro e la V Sezione Penale del Tribunale di Napoli hanno accertato questi crimini.

Cosa ha fatto il Comune dopo tutto questo? Nulla, anzi, peggio! L’ incompetenza, il lassismo e l’incapacità del Sindaco, della Giunta, del personale amministrativo e tecnico del Comune di Napoli hanno di fatto favorito Vincenzo Albertini, permettendogli ad oggi, di rimanere indisturbato nel possesso di un bene pubblico. Insieme ai lavoratori avevamo portato al tavolo col Comune un piano di gestione e di valorizzazione del bene, ma nonostante le continue richieste e pressioni, hanno fatto di tutto per non approvarlo.
Il Tar, pur avendo avuto contezza dei crimini commessi da Albertini ed accertati in sede giudiziale, ha accolto il ricorso del concessionario scaduto di Napoli sotterranea ed ha addirittura annullato l’atto con il quale la summa cavea era passata per legge dello stato dal Demanio al Comune di Napoli. In un contesto in cui l’Italia ha già subito diverse procedure di infrazione per non essersi adeguata alle direttive comunitarie in tema di concessioni demaniali, questa sentenza del Tar è un atto inaccettabile che accorda un privilegio su un bene pubblico ad un soggetto privato indegno e criminale.
Lunedi 29 marzo alle ore 10 saremo a piazza Municipio in conferenza stampa.
Non ci fermeremo qui. Vincenzo Albertini non resterà dentro Napoli sotterranea: è una promessa.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.