Grande successo di pubblico e di critica per lo spettacolo teatrale dal titolo ‘Sbussolati‘, portato in scena dall’istrionico artista Mario Zamma, volto noto del programma televisivo ‘il bagaglino‘. Il one-man show, della durata di circa 100 minuti, si è tenuto presso la struttura del teatro Auditorium comunale di Saviano(provincia di Napoli) ed è stato prodotto dall’attore campano Nicola Canonico (sua l’agenzia di produzioni ‘Good Moon’), in collaborazione con il promoter locale dell’alleanza assicurazioni, Dottor Felice Napolitano.

Lo spettacolo

Scritto a quattro mani dallo stesso Mario Zamma assieme a Roberto D’Alessandro, ‘Sbussolati’ – come si può capire subito dal titolo stesso dello spettacolo, affronta lo ‘sbussolamento’ della nostra odierna società, dove l’uomo sembra aver, per l’appunto, perduto la bussola e quindi l’orientamento: si sente privo di punti di riferimento, senza valori e/o ideali.

In scena, Zamma alterna momenti musicali a monologhi, riflessioni, imitazioni e tanto altro. Ironia, satira e sano umorismo sono le costanti dell’intera rappresentazione teatrale, durante la quale il comico di origini avellinesi affronta tematiche attualissime e delicate come l’utilizzo della tecnologia, in particolare dei social network, oltre alla politica, l’immigrazione, la famiglia, l’amore e il matrimonio. Tutti temi affrontati in maniera leggera, con l’irresistibile comicità dell’attore irpino. Protagonista del racconto scenico è un uomo che, in seguito alla separazione dalla moglie, ha perso tutto e si trova letteralmente sul lastrico, senza più un euro in tasca e costretto a ricorrere al sostegno della Caritas per avere un pasto caldo. Da qui hanno inizio una serie di situazioni paradossali ed estremamente ironiche che lasciano lo spettatore senza fiato…dalle risate.