Quotidiano di informazione campano

Tempo in Italia 27 gennaio 2015. Temperature basse al Nord e su zone interne del Centro. Temporali su Molise, Lazio

0

ROMA – Comunicazione meteo del Dipartimento della Protezione civile italiana da cui si evincono le previsioni del tempo per i prossimi giorni. Il 27 gennaio 2015 il tempo sull’Italia sarà così caratterizzato. Precipitazioni: sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori tirrenici della Sicilia centro-orientale e sulla Calabria meridionale, con quantitativi cumulati puntualmente moderati; da isolate a sparse sul resto della Sicilia, sulla Sardegna, sui settori tirrenici della Calabria centrale e sulla Puglia …meridionale, con quantitativi cumulati generalmente deboli;sparse dal pomeriggio su Romagna e Marche, in estensione ad Umbria orientale, Abruzzo, settori costieri di Molise e Puglia centro-settentrionale e settori orientali e meridionali del Lazio, con quantitativi cumulati deboli, più significativi sui settori adriatici centrali.

Nevicate: sui settori alpini di confine, con apporti al suolo moderati; dal pomeriggio al di sopra di 300-500 metri su Romagna e Marche, in estensione ad Umbria, Toscana orientale e dalla serata ad Abruzzo e Lazio orientale, con apporti al suolo generalmente deboli, fino a moderati a ridosso dell’Appennino marchigiano ed abruzzese.
Temperature: minime generalmente basse al Nord e sulle zone interne del Centro.
Venti: forti nord-occidentali sulla Sardegna, con rinforzi di burrasca specie sui settori occidentali e meridionali dell’isola; localmente forti nord-occidentali sui settori occidentali e meridionali della Sicilia; forti settentrionali sui settori ionici peninsulari e sulla Puglia meridionale; forti settentrionali sui settori alpini centro-occidentali, con locali raffiche di Foehn nelle valli; localmente forti settentrionali sulla Liguria centro-occidentale; tendenti a forti nord-orientali in serata sui settori appenninici centro-settentrionali ed a localmente forti dai quadranti settentrionali in serata sui settori adriatici centrali e sui settori tirrenici centro-settentrionali.
Mari: agitati il Mare ed il Canale di Sardegna; molto mossi i restanti bacini meridionali e dalla serata l’Adriatico centrale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.