Quotidiano di informazione campano

Teresa Jiménez Calvente e Giuseppe Galasso

0

fernando_el_catolicoIn occasione del V centenario della morte di Fernando il Cattolico, re di Aragona, di Castiglia, di Sicilia e di Napoli, mercoledì 12 ottobre alle ore 17, l’Instituto Cervantes di Napoli (via Nazario Sauro, 23) organizza la conferenza Umanesimo e Machiavelli: il Principe e la figura di Fernando il Cattolico a cura di Teresa Jiménez Calvente, con l’introduzione dello storico Giuseppe Galasso. L’incontro è ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Fernando il Cattolico fu reggente della corona castigliana tra il 1507 e il 1516, giacché la figlia Juana di Castiglia, dopo la morte di Filippo il Bello, fu considerata inadatta a regnare. Fu un intelligente diplomatico e un re implacabile, il suo ruolo nella conquista di Granada, Navarra e Napoli fu fondamentale. Re spietato, politico intelligente e perfetto cavaliere del Rinascimento, Fernando II di Aragona segnò uno dei periodi più  brillanti e caotici della storia di Spagna.

Teresa Jiménez Calvente (1967) è docente di Filologia Latina presso l’Università di Alcalá de Henares. Già professore associato presso l’Università Autonoma di Madrid e guest teacher presso l’Université de La Manouba (Tunisi). All’inizio si è dedicata agli studi classici latini ed alla lessimatica, per poi approfondire  le letterature mediolatina, umanistica e neolatina, senza dimenticare la letteratura spagnola e le altre lingueTra i suoi libri: “Un siciliano en la España de los Reyes Católicos. Los Epistolarum familiarium libri XVII di Lucio Marineo Sículo “(2001); “Juan de Mena, Obras completas” (edizione che include “Las obras” del famoso poeta Juan de Mena riviste e corrette dal maestro Francisco Sánchez, docente di Retorica presso l’Università di Salamanca (1994); “Sátira, amor y humor en la Edad Media latina: cincuenta y cinco canciones de goliardos” (2009), e  “Alfonso Reyes Gracia” (2012).

Giuseppe Galasso, storico, giornalista, politico, accademico dei Lincei, per quarant’anni professore di storia moderna all’università di Napoli. Tra le sue opere: “Mezzogiorno medievale e moderno”; “L’Altra Europa. Per una storia antropologica del mezzogiorno d’Italia”; “Poteri e istituzioni in Italia”; “L’Italia come problema storiografico”; “Storia d’Europa”; “Napoli spagnola dopo Masaniello”; “Carlo V e Spagna imperiale”; “Benedetto Croce e lo spirito del suo tempo”; “Storia del Regno di Napoli”; “Nient’altro che storia. Saggi di teoria e metodologia della storia”; “L’Italia nuova. Per una storia del risorgimento e dell’Italia unita”.RADIO PIAZZA EVENTI

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.