Quotidiano di informazione campano

Terme di Stabia, centinaia di lavoratori in strada: “Salvate l’azienda”

0

Ieri sono scesi in  strada   i     lavoratori di Terme insieme a studenti degli istituti scolastici e rappresentanti delle altre realtà industriali stabiesi in crisi. La manifestazione è stata preceduta da alcuni giorni di occupazione dello stabilimento in segno di protesta contro il mancato arrivo delle due mensilità a fronte delle undici arretrate, come era stato deciso in cabina di regia oltre un mese fa. I termali hanno paralizzato la città per oltre due ore, partendo da viale delle Terme per raggiungere il viale Europa e unirsi con i cortei studenteschi. Da qui la manifestazione ha attraversato viale DOrsi, via Raiola, via Roma e via Catello Fusco per arrivare infine, sotto la pioggia battente, in piazza Giovanni XXIII nei pressi del Municipio. Ma sarà domani il giorno decisivo per il futuro della società partecipata. In consiglio comunale, infatti, approderà alle 9 il Bilancio di previsione 2012 che contiene i fondi per la ricapitalizzazione.«Invitiamo tutti i dipendenti di Terme hanno fatto sapere i sindacati per far sentire la loro presenza in Comune e guardare in viso tutti i consiglieri che prenderanno le decisioni sul nostro futuro». «Ci auguriamo che ognuno faccia la sua parte ha detto Luigi Natale della Uil Terme doveva essere il volano per lo sviluppo della città, ma oggi ci ritroviamo ancora una volta in strada a protestare».

  • <?xml:namespace prefix = css3vml ns = “urn:schemas-microsoft-com:vml” />
  •  

     

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.