Quotidiano di informazione campano

Terremoto Irpinia, il 23 novembre di 35 anni fa la catastrofe

CRONACA RADIO PIAZZA NEWS UNA FOTO PER RICORDARE

0

DOMANI 23 interi paesi distrutti, case ridotte in macerie, quasi 3mila morti e 280mila sfollati. Alle 19:34 del 23 novembre 1980, un sisma di magnitudo 6.9 sulla scala Richter colpi’ Campania e Basilicata, tra le province di Avellino, Salerno e Potenza.
  Scene strazianti si presentarono davanti agli occhi dei primi soccorritori: le immagini d’archivio mostrano la disperazione sui volti di chi vide morire i propri cari, sepolti sotto le macerie, di chi attonito, avvolto in una coperta, osservava la propria casa ridotta in cenere.

A 35 anni di distanza il ricordo e’ ancora vivo nei racconti di chi fu testimone di quei 90 secondi di terrore. Ed e’ rimasta scolpita nei filmati dell’epoca la commozione del presidente della Repubblica, Sandro Pertini.

Tornato dalle zone devastate dal sisma, il capo dello Stato denuncio’ la lentezza nei soccorsi ed esorto’ gli italiani alla solidarieta’ verso i terremotati.
  “Sono tornato ieri sera dalle zone devastate dalla tremenda catastrofe sismica, ho assistito a spettacoli che mai dimentichero’, interi paesi rasi al suolo, la disperazione dei sopravvissuti”, spiegava Pertini. “A distanza di 48 ore non erano ancora giunti in quei Paesi gli aiuti necessari, non vi sono stati i soccorsi immediati che avrebbero dovuto esserci.
  Ancora dalle macerie si levavano gemiti, grida di disperazione di sepolti vivi”.

Testimoni ricordano il boato che precedette il sisma, ricordano il clima quasi primaverile di quella domenica sera di fine novembre, a un mese dal Natale. Molti erano in casa o al bar a guardare il secondo tempo della partita Juventus-Inter del campionato di serie A. Una partita che per la popolazione dell’Irpinia non arrivo’ al 90esimo minuto. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.