Torre Annunziata.  Un nuovo sfregio alla memoria del giudice Giovanni Falcone. Il secondo dopo la distruzione del busto nel luglio scorso a Palermo.
Questa volta l’episodio si è verificato a Torre Annunziatra, nel Rione ”Penniniello”, zona che da decenni è l’enclave del clan Gallo-Cavalieri.I vandali hanno ricoperto di vernice spray una stele dedicata al giudice antimafia. Scrivendo: poliziotti di merda.
L’atto vandalico è stato condannato dal sindaco Vincenzo Ascione: ”Il quartiere, va detto, non è più quello degli anni bui ma il nostro lavoro non si deve fermare. Anzi, va rafforzato. Abbiamo ristrutturato una palestra in passato oggetto di altri atti delinquenziali, destinata a diventare un centro socio-culturale”.

La stele fu inaugurata nel 2009 alla presenza di Maria Falcone, sorella del magistrato ucciso a Capaci.cronaca nolana radio piazza news