Quotidiano di informazione campano

Tra omaggi ai fratelli Lumière, Abreu, al cinema d’animazione indipendente e iniziative rivolte alle scuole della provincia di Napoli

RADIO PIAZZA EVENTI

Il 28 ottobre si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale del Cinema di Animazione, istituita nel 2002 per omaggiare questa forma d’arte e d’intrattenimento e ricordare la prima performance pubblica con il teatro ottico di Emile Reynaud che, nel 1892 a Parigi, proiettò il primo film d’animazione della storia.

Incontriproiezioniworkshopeventi dedicati alle scuole sono al centro del progetto ideato da Camera Film che presenta, oltre alla giornata di lunedì 28, iniziative anche nei giorni 29 e 30 ottobre rivolte agli studenti. Il progetto rientra nel Piano Nazionale Cinema per la Scuola del Mibac e Miur, rivolto agli istituti scolastici della provincia Nord-Est di Napoli. Protagonisti dell’edizione 2019 sono gli istituti di Pomigliano d’Arco, Brusciano, Casalnuovo (Secondo Circolo didattico e l’ISIS Europa, Circolo didattico Capoluogo, III Circolo didattico Madre Teresa di Calcutta), che hanno scelto di integrare la didattica e il processo di apprendimento tradizionale con il patrimonio visivo e linguistico connesso al cinema di animazione, e gli studenti del corso di grafica e comunicazione dell’istituto superiore ISIS Europa di Pomigliano d’Arco.

Il fitto cartellone in programma al Multisala Magic Vision (Viale dei Tigli, 19 – Casalnuovo di Napoli)  si apre lunedì 28 ottobre alle ore 20 (ingresso gratuito) con la sezione “Il cinema che cura: ecologia e vita”, introdotta da Silvia D’Ovidio, psicologa dell’UOSC del reparto di Ematologia Oncologica dell’Istituto Nazionale Tumori di Napoli e Miriam Corongiu di Stop Biocidio, che anticipa la proiezione di “Mamma Uovo. La malattia spiegata a mio figlio”, realizzato dalla start up Tech4Care. A seguire tocca ai cortometraggi “Dinosauro Mauro”, “Dove Vai?” e “Penso al Mare realizzati dall’AVISCO Associazione per la ricerca, la sperimentazione sugli audiovisivi in ambito scolastico e socio-educativo, in collaborazione con l’Ospedale dei Bambini, presidio dell’ASST Spedali Civili di Brescia.

La serata prosegue alle 20.30 con Anima Corta: cinema di animazione italiano, sezione interamente dedicata al cortometraggio d’animazione italiano degli ultimi anni. L’edizione di quest’anno vuole dare spazio alla produzione di autori indipendenti, con una scelta di titoli che spazia tra una incredibile varietà di tecniche – claymation, acrilico e acquerello su carta, pittura su pellicola, 2D, argilla – e di cifre autoriali molto diverse tra loro. Ad introdurre la selezione sono i registi Michelangelo Fornaro (animatore e graphic designer della RAI di Torino) e Maria Di Razza, rispettivamente autori di Alma (Miglior film sperimentale al SMMX festival in Messico) e Goodbye Marilyn (Menzione Speciale Napoli Film Festival 2019). Tra i corti in programma anche “Videogioco” di Donato Sansone, “Dandelion” di Elisa Talentino, “Corkscrewed” di Massimo Ottoni, “Memorie di Alba” di Martignoni-Steinmetz, “Hope_02” di Turtle Studio Napoli, “Free to Roam” di Gianluca Maruotti, “Sono un poeta, cara” di Vincenzo Gioanola, “2Escape Look Inside” di Controlzetalab Napoli.

Alle 21.45, l’ultimo appuntamento che chiude la giornata celebrativa del 28 ottobre con il lungometraggio “Lumière! La scoperta del Cinema”, documentario realizzato nel 2015 a 120 anni dalla prima proiezione cinematografica ad opera dei fratelli Lumière. Il film restaurato dal laboratorio L’Immagine Ritrovata della Cineteca di Bologna, è composto da 114 film di 50 secondi ciascuno, scelti da Thierry Frémaux, con la voce narrante di Valerio Mastandrea.

Il 29 e il 30 ottobre, inoltre, sono previste due matinée al Magic Vision riservate alle scuole, con la proiezione del video-collettivo Cinema per la Scuola, realizzato dagli alunni degli istituti coinvolti nel progetto, con l’animatrice di stop motion Roberta Carbone. In rassegna anche la proiezione dei due cortometraggi “”What Ever Happened to Darwin?” del CSC Piemonte e “Se Sorridi” dell’Ass.Avisco di Brescia, realizzati in tecnica 2D, cut-out, stop motion, così da offrire ai piccoli spettatori una ricca varietà delle forme espressive del cinema di animazione. La mattinata per le scuole si chiude con la visone del film “Il bambino che scoprì il mondo” del regista brasiliano Alê Abreu , pellicola che mescola colori e tecniche: pastelli a olio, matite colorate, collage da giornali e riviste.

Mentre all’istituto di istruzione superiore ISIS Europa è riservato l’incontro di formazione e orientamento professionale con Alessandro Bottone e Angelo Grimaldi della Turtle Studio, collettivo di produzione cinematografica in stop motion sorto all’interno dell’Accademia di Belle Arti di Napoli.

La rassegna è ideata e organizzata da Camera Film, associazione culturale con sede a Napoli e Torino che si pone quali scopi fondanti la valorizzazione e la promozione del cinema, come bene culturale e storico da un lato e come oggetto di analisi tecniche e stilistiche dall’altro. Le sue attività si sviluppano intorno a due sfere operative specifiche: la conservazione del materiale cinematografico in tutte le sue forme e la divulgazione di elementi pratici e teorici del cinema di animazione mondiale. RADIO PIAZZA EVENTI

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.