Quotidiano di informazione campano

Tragica battuta di pesca subacquea nel mare di Arbatax, 30enne di Uta perde la vita

0

Un giovane pescatore subacqueo è stato trovato morto nelle acque del porto di Arbatax, in Ogliastra, nello specchio d’acqua tra gli scogli rossi e il nuovo dente d’attracco del porto. La vittima, Andrea Corda, 30 anni di Uta, è stato ritrovato intorno alle 16.30 di mercoledì dagli uomini della Capitaneria di Porto di Arbatax che hanno lavorato per le ricerche insieme ai Vigili del fuoco e alla Guardia di Finanza.

Il sub si era immerso in mattinata insieme ad un amico per una battuta di pesca, in apnea senza bombole. Quasi da subito i due si sono separati. Ma quando l’amico ha visto che il compagno non faceva rientro nell’orario e nel luogo prestabilito ha dato l’allarme alla Guardia Costiera. Sono partite immediatamente le ricerche per terra e per mare. Ed è stato un uomo della capitaneria, uscito col gommone dei Vigili e tuffatosi in mare per le ricerche a trovare il cadavere, a 15 metri di profondità.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.