Quotidiano di informazione campano

ULTIMISSIME DELLA CAMPANIA DALLA GAZZETTA CAMPANA Disordini dopo Napoli-Lecce, arrestati due ultrà ospiti

Campania. Due ultrà del Lecce, appartenenti secondo la questura di Napoli alle frange più violente della tifoseria salentina, sono stati arrestati per i disordini verificatisi nello stadio partenopeo al termine della gara di campionato giocata mercoledì sera

 NAPOLI, 02 SET – Due ultrà del Lecce, appartenenti secondo la questura di Napoli alle frange più violente della tifoseria salentina, sono stati arrestati per i disordini verificatisi nello stadio partenopeo al termine della gara di campionato giocata mercoledì sera.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, al termine di Napoli-Lecce un gruppo di tifosi giallorossi, durante le fasi di deflusso dall’impianto sportivo, ha tentato di riversarsi in massa sul ballatoio del settore Ospiti ed ha cercato di sfondare il cordone di polizia posto a chiusura delle scale per garantire l’ordinato deflusso degli spettatori.

Il tentativo di sfondamento è stato attuato, dapprima, con sputi e spintoni all’indirizzo dei poliziotti, per poi proseguire con calci, pugni e alcune cinghiate che hanno provocato contusioni ad un agente.
Il giorno dopo, grazie alla visione delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza dello stadio, il personale delle Digos delle Questure di Napoli e Lecce con quello del Commissariato San Paolo è giunto all’identificazione di alcuni dei probabili autori dei disordini e delle violenze.
Due ultrà leccesi sono stati arrestati per resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, ed uno di essi anche per uso di materiale pericoloso. I due sono stati trasferiti nella struttura penitenziaria di Borgo San Nicola di Lecce. (ANSA).

Campania.

Di lui si erano perse le tracce nella giornata di ieri: è stato ritrovato sano e salvo a distanza di 24 ore in un dirupo nel quale era caduto.

Rifiuti: De Luca, il 12 settembre apriamo impianto a Giugliano

Campania.

“Il 12 settembre inauguriamo un impianto strategico a Giugliano, dopo un anno e mezzo di lavoro. L’impianto è in grado di lavorare 200mila tonnellate di ‘ecoballe’ l’anno e si aggiunge a un altro impianto già realizzato”.

 (ANSA)

Covid: in Campania calano contagi e ricoveri

Campania.

Calano i contagi in Campania. Secondo i dati del Bollettino della Regione, sono 1833 i neo positivi al Covid su 13.912 test esaminati; ieri il tasso di incidenza era pari al 15,26% oggi si attesta al 13,17%.

 (ANSA)

Napoli: Spalletti, ho ambizioni ma non garantisco niente

Campania.

“Sono felicissimo di essere ancora l’allenatore del Napoli. Le mie ambizioni sono di un livello tale che non so se gli altri ci possono arrivare con il pensiero. Ma non garantisco niente. Se volete, il Napoli lo alleno volentieri”.

 (ANSA)

Lite in famiglia, nel Salernitano figlio accoltella il padre

Campania.

È finito a coltellate un litigio tra padre e figlio a Polla, nel Salernitano. Ad avere la peggio il padre, che è stato colpito da alcuni fendenti ed ora è ricoverato presso l’ospedale pollese “Luigi Curto”. L’uomo non è in pericolo di vita.

 (ANSA)

Colpi d’arma da fuoco nella notte a Napoli

Campania.

La scorsa notte, verso le 3, nel quartiere Fuorigrotta i Carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Bagnoli sono intervenuti – allertati dal 112 – in via Candia all’altezza del civico 53 per una segnalazione di colpi d’arma da fuoco.

 (ANSA)

Elezioni: M5s, Conte in Campania sabato e domenica

Campania.

Il presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte sarà in Campania il 3 e 4 settembre. Prima tappa prevista sabato 3 settembre, alle ore 12, a Napoli in zona San Gregorio Armeno. Conte incontrerà i commercianti e i percettori del Reddito di cittadinanza.

 (ANSA)

Speronano auto per rapinare conducente, presi con un espediente

Campania.

Hanno cercato di mettere a segno una rapina inseguendo e speronando, con la loro auto, la vettura della vittima ma la Polizia di Stato prima ha rallentato il traffico veicolare e poi ha individuato e arrestato i due banditi: è successo la scorsa notte, sul…

 (ANSA)

Giù dal balcone, cameriere italiano morto in Francia

Campania.

Un italiano di 36 anni – Diego Mandola, originario di Sapri, in provincia di Salerno – è morto ieri in Francia per le gravi ferite riportate cadendo dalla terrazza della propria abitazione a Thonon-les-Bain sul lago di Ginevra.

 (ANSA)

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.