Quotidiano di informazione campano

Un nuovo allucinogeno in circolazione

0

Nel settembre 2012, il 2C-I fu identificato come la causa della morte di due adolescenti nel Nord Dakota. Come altre droghe sintetiche quali “sali da bagno” e K2, il risultato può essere imprevedibile e potrebbe variare a seconda della dose. In Europa e negli Stati Uniti, diverse morti ed effetti indesiderati vengono attribuiti a queste droghe. Nell’Indiana, come riportato da “Yahoo! News”, le overdose di 2C-I hanno avuto come conseguenza crisi, collasso dei reni e pressione sanguigna fatalmente alta. Questi sono stimolanti così potenti il cui uso potrebbe creare una catena di reazioni che causa il collasso degli organi e ne consegue il decesso. “Alcuni potrebbero addirittura elogiare l’uso di queste droghe per la presunta introspezione a cui una persona ha accesso quando le assume, ma la maggior parte delle persone che ne stanno abusando stanno perdendo la loro vita. ” spiega Bobby Wiggins, portavoce del gruppo Narconon International e specialista nella prevenzione delle droghe da diversi anni. A scopo informativo, in modo da poter salvare la vita ai ragazzi finiti in ospedale per overdose, sono stati pubblicati alcuni risultati di queste droghe dal Centro Europeo per il Monitoraggio delle Droghe e delle Dipendenze, essi includono tali affermazioni: L’abuso di 2C-T è stato associato a vomito, delirio, perdita di memoria, attacchi di panico e forte depressione del sistema centrale. L’abuso di 2C-T-2 è stato associato ad ansia, paaoia, attacchi di panico, rigidità muscolari e vomito. Il 2C-T-7 è associato a vomito, mal di testa, confusione, delirio, alta pressione sanguigna e spasmi muscolari. Alcuni individui sono stati ricoverati in ospedale e una persona è stata in coma 5 giorni dopo averne fatto uso.”Queste droghe sono davvero troppo pericolose per farci sperimentazioni,” continua Mr. Wiggins. “I genitori potrebbero sapere come parlare ai propri figli della marijuana o dell’alcol ma non delle altre droghe. Consigliamo vivamente che rendano ben chiaro che non esistono droghe completamente sicure e che i giovani rischiano la loro salute, la loro sanità mentale e il loro futuro se usano queste sostanze.” Per molto tempo i centri di riabilitazione Narconon e gli specialisti di prevenzione si sono dedicati allo sforzo di ottenere un mondo libero dalla tossicodipendenza. Per informazioni relative ai programmi Narconon di educazione sulle droghe o ai servizi di riabilitazione, non esiti a contattarci: 0236589162.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.