Il Festival della Canzone Italiana di New York, che si terrà domenica 13 settembre 2015 presso il prestigioso teatro all’interno del Christ The King Center di New York,  giunge quest’anno alla sua ottava edizione. La kermesse nata dall’iniziativa dell’Associazione Culturale Italiana di New York, ha rappresentato fin dalle sue origini, un veicolo per la promozione della cultura italiana e l’interscambio culturale fra Stati Uniti e Italia, attraverso una delle più importanti e apprezzate forme d’arte del “Bel Paese”: la musica.

Al momento, il Festival della Canzone Italiana di New York rappresenta la più importante e prestigiosa manifestazione canora di matrice italiana che si svolge fuori dall’Italia. In costante crescita, sia in termini di partecipazione che di prestigio, l’anno scorso erano presenti più di 1000 spettatori.

A confrontarsi sul palco saranno 10 artisti, provenienti dagli Usa e dall’Italia. La metà viene selezionata in Italia attraverso il concorso “Una canzone per New York”, organizzato da Claudio Berardinelli. Gli altri cinque vengono scelti da un comitato artistico dell’Associazione Culturale Italiana di New York. Per la prima volta, quest’anno, ci sarà una collaborazione con lo storico concorso canoro di Castrocaro: i primi tre classificati, infatti, a settembre saranno in gara a New York.

Tutti concorreranno con canzoni inedite, per aggiudicarsi la palma di vincitore della rassegna canora che prevede un premio di $3,000. Il vincitore del Festival sarà proclamato da una giuria composta da esperti musicali.

Le ultime edizioni sono state trasmesse in mondovisione da Rai Italia e in diretta dalla emittente radiofonica italiana di New York, ICN Radio. Come sempre grandi nomi arricchiranno il parterre della kermesse dal respiro internazionale ma dalla matrice italiana.

A presentare ci sarà ancora Patrizio Rispo, volto storico di “Un posto al sole” con Francesca Alderisi. Tra gli ospiti il grande Ron, le belle e brave Nina Soldano e Mariangela D’Abbraccio, anch’esse volti di “Un posto al sole”, serie molto amata anche all’estero. Ed ancora Andrea Peroni, Frankie Hi Nrg, Vince Tempera, Antonio Pandolfo.

Il successo di cui si fregia l’evento canoro è stato raggiunto attraverso l’encomiabile lavoro e la passione dei membri della dall’Associazione Culturale Italiana di New York. Fra questi, da ricordare, il Chairman del Festival, Tony Di Piazza, il Presidente, Tony Mulè e il Direttore Artistico, Stefano Santoro.  Il Co-direttore artistico è Salvatore Decastro.

Erika Sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com