Quotidiano di informazione campano

I Matt…Attori vanno in scena con “L’amore è cieco … ma il matrimonio gli rende la vista” alla rassegna teatrale di Saviano

0

Procedono a ritmo intenso le rappresentazioni delle compagnie inserite nel cartellone della 12a edizione della rassegna teatrale di Saviano (Na). Con quella di domenica 13 marzo prossimo siamo a dieci. Ed anche il gruppo che si esibisce è da dieci e lode. Ci riferiamo ai “Matt…Attori” di Roccarainola (Na),  del presidente Gennaro Meo i quali, con inizio nel consueto orario delle ore 18:00, porteranno in scena la commedia “L’amore è cieco … ma il matrimonio gli rende la vista”, scritta e diretta da Thomas Mugnano, che, come sempre nei suoi lavori, si cimenterà anche da attore.

Ed anche i rappresentanti delle altre compagnie sinora esibitesi hanno di che essere contenti, poiché hanno fatto registrare sempre dei pienoni e ricevuto apprezzamenti dagli spettatori intervenuti al teatro/auditorium di via Falcone e Borsellino della Città del Carnevale, che negli ultimi tempi  si è rifatto il look previo gli interventi dello sponsor principe della manifestazione, la CMT di Francesco Simonetti, che, fornendo proprio materiale e a propria cura, ha provveduto alla sostituzione dei fari esterni ed interni, nonché al rimpiazzo dei cavi logorati e delle prese elettriche non funzionanti. La ditta con sede operativa e legale in Nola, via San Gennaro, si occupa della vendita di materiale Elettrico, Elettronico e Termoidraulico e si avvale di un team specializzato di tecnici ed ingegneri per impianti tecnologici, siano essi civili o industriali.

Tornando all’opera  dei Matt…attori in rassegna domenica prossima, ci viene anticipato che questa tratta argomenti attuali, ma che comunque posa le proprie basi sulle prerogative della commedia comica partenopea, facendo capo ai vari De Filippo, Taranto, De Maio, etc … senza rinunciare ad un messaggio sociale che invita lo spettatore a fermarsi un attimo a riflettere su quanto l’autore/regista/attore, ha voluto comunicare attraverso la recitazione di un cast di interpreti di comprovata bravura.

La trama verte sulle problematiche della famiglia di  “don Ciccio Scogliamiglio” nella quale un figlio gay rivendica la sua libertà e il rispetto per il suo status; una figlia si diletta ad intraprendere continue relazioni amorose senza battere ciglio ed un terzo figlio con problemi cognitivi, eppure in grado di dire sistematicamente la sua … tutti insieme guerreggiano a colpi di mentalità retrograda da un lato e di  rivendicazioni sociali di modernità e dubbi valori morali, dall’altra. Il principio di adeguatezza al presente si scontra con il modello di vita tradizionale e con  la morale cattolica, in un contesto particolarmente esilarante la cui comicità si sviluppa in una serie di equivoci e ambiguità col solito finale a sorpresa a cui ci ha abituato il poliedrico Thomas Mugnano.

Una commedia tutta da vivere – ripetiamo – domenica 13 marzo prossimo, alle ore 18:00, presso il teatro/auditorium di Saviano di via Falcone e Borsellino.

Per l’ufficio stampa: Mauro Romano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.