Quotidiano di informazione campano

Gomorra parla “nolano” con Arturo Sepe nel ruolo dello spietato “Angioletto”

Mauro Romano. Per questa interpretazione, l’Arturo nolano ha dovuto costruirsi un nuovo look per calarsi nei panni di un personaggio spietato, ai confini della società e al soldo del “sistema camorristico”, così come viene definito da Roberto Saviano.

0

Capelli rasati, sguardo cattivo, giubbotto di pelle e l’amico fidato, l’inseparabile Kalashnicov. Questo è Angioletto/Sepe, attore della nuova stagione di Gomorra, serie televisiva di successo mondiale in onda ogni martedì su Sky Atlantic, a partire dalle ore 21:10.

Già noto al pubblico in fiction di successo come Distretto di Polizia, Capri e Squadra Antimafia, nella serie che tanto appassiona l’utenza televisiva, anche se accompagnata da vari pareri discordanti, il Sepe rappresenta il braccio armato della camorra affiliato al clan Savastano. Una delle scene in cui ha già operato nelle prime puntate, lo rappresenta nelle vesti di malavitoso, quando viene assaltato il convoglio blindato della Polizia Penitenziaria, quale componente del gruppo armato di uomini intenti a liberare il boss don Pietro Savastano e assicurargli la latitanza.

Per questa interpretazione, l’Arturo nolano ha dovuto costruirsi un nuovo look per calarsi nei panni di un personaggio spietato, ai confini della società e al soldo del “sistema camorristico”, così come viene definito da Roberto Saviano.

Un’esperienza artistica molto formativa poiché sul set il Sepe è accerchiato da figure molto professionali: dai registi agli Actor coach, agli Stunt Man. Infatti confida: “Con Sollima e Cupellini, registi della serie, sono entrato subito in sintonia. Ho trovato una squadra di attori ben affiatata. Pensavo che sarebbe stato difficile amalgamarmi con loro che venivano già da una intera stagione cinematografica; invece mi hanno accolto con professionalità, come se fossi stato da sempre uno di loro. E ciò mi ha aiutato tantissimo e permesso di inserirmi nel contesto con relativa facilità. Tutto il resto è venuto da se!”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.