Quotidiano di informazione campano

Università, Confapi: «Atenei campani ultimi? Problema territoriale» Marrone, presidente jr: «Ingiusto bocciare strutture che fanno ricerca d’eccellenza»

RADIO PIAZZA EVENTI

0

NAPOLI – «Gli atenei campani sono eccellenze del nostro territorio. La graduatoria Censis 2017-2018 che li colloca agli ultimi posti in Italia è incompleta e parziale, e non tiene conto delle difficoltà di contesto».

A dirlo è Raffaele Marrone, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli.

«I parametri di valutazione dell’istituto di statistica – spiega – non sono di natura squisitamente scientifica e, quindi, non colgono le criticità territoriali che sono poi gli elementi penalizzanti delle Università napoletane e delle altre province».

«È ingiusto essere così tranchant e sempliciotti nel formulare giudizi su strutture che operano in condizioni di enorme problematicità – prosegue Marrone – e che, nonostante tutto, sviluppano importanti attività di ricerca e di approfondimento».

«Piuttosto si potrebbe obiettare che le politiche economiche del Governo in materia di ricerca scientifica siano troppo a trazione nordista escludendo di fatto realtà significative del Meridione. Un ateneo del Sud sarà sempre meno “agevolato” dal contesto ambientale rispetto a uno del Nord o del Nord est ma non per questo – conclude – può essere bocciato senz’appello».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.