Quotidiano di informazione campano

Uragano Dorian, almeno cinque morti alle Bahamas

CRONACA DAL MONDO OGGI

L’occhio del temuto uragano Dorian, che sta facendo tremare gli Stati Uniti d’America, è stato fotografato dall’astronauta italiano che ha pubblicato la serie completa di foto sul suo profilo Twitter.Il primo ad entrare nell’occhio dell’uragano Dorian è niente di meno che Luca Parmitano, l’astronauta italiano dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Parmitano, che è ora impegnato nella missione Beyond, ha pubblicato sul suo profilo Twitter una serie di scatti mozzafiato, dove il protagonista è proprio lui, l’uragano Dorian. Una breve descrizione accompagna la carrellata di foto scattate dallo spazio: ”Guardando dentro l’occhio della tempesta. Staring into the eye of the storm”. Dalla Stazione Spaziale Internazionale gli astronauti hanno potuto osservare come l’uragano di forza 5 si stia spostando a tutta velocità negli Stati Uniti, dopo aver colpito le isole Bahamas. Venti di oltre 320 chilometri all’ora che hanno devastato l’intero arcipelago, lasciandosi alle spalle macerie e morti. Dorian, si sposterà dalle isole Bahamas agli Stati Uniti, dove toccherà tutta la costa sud-ovest perdendo via via di potenza. Forte è la preoccupazione per le città della Florida, soprattutto per Miami e West Palm dove l’uragano si abbatterà con forza 4. Per ora è allarme rosso per le giornate di martedì e mercoledì, durante le quali le scuole rimarranno chiuse e sarà soppressa la maggior parte dei voli mentre il governatore del South Carolina ha ordinato l’evacuazione obbligatoria di tutta la costa.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.