Quotidiano di informazione campano

Venerdì 7 dicembre 2012, alle ore 19:00, presso il Palazzo vescovile di Nola, prenderà il via il I ciclo di incontri promosso dall’associazione “Codice Famiglia”,

0

La violenza non è donna. Questo è il titolo scelto da Codice Famiglia per il I ciclo di incontri  – promosso con la collaborazione dellUfficio per le Comunicazioni sociali e lUfficio per il Progetto Culturale Cei della Diocesi di Nola – con i quali la neonata associazione vuole iniziare a dialogare con il territorio. Diritto, psicologia e cultura saranno al centro di questi primi tre appuntamenti – previsti da dicembre a maggio – nei quali si parlerà di violenza contro le donne: tre incontri ma un unico obiettivo: informare  e  formare  perché  nessuna donna  possa più sentirsi sola. <?xml:namespace prefix = o ns = “urn:schemas-microsoft-com:office:office” />

«Codice Famiglia – ha dichiarato la dott.ssa Enza Cozzolino, presidente dellassociazione – nasce dalla scoperta di un desiderio: mettere la propria esperienza professionale al servizio di chi ha subito, fra le pareti domestiche, discriminazioni, violenze e abusi ma non trova il coraggio e/o non ha i mezzi per intraprendere un percorso di denuncia. La nostra attività nasce dunque per offrire sostegno e assistenza alle vittime ma ci impegneremo anche per creare occasioni di incontro per sensibilizzare lopinione pubblica sulla questione».

 Loffesa della violenza. Donne e diritto: luci ed ombre del sistema normativo italiano il tema del primo incontro che si svolgerà venerdì 7 dicembre 2012 – alle ore 19:00, presso la Sala dei Medaglioni del Palazzo vescovile di Nola – ed avrà una madrina deccezione: lattrice Raffaella Rea. Interverranno la dott.ssa Maria Antonietta Troncone, Procuratore aggiunto della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nola, la dott.ssa Annamaria Consales, Dirigente Tecnico del Consorzio Sinai – Ente Titolare di Comunità per gestanti e madri con bambini, il dott. Vincenzo Gioia, Vice Questore aggiunto – Dirigente Comm. P.S. Acerra, la dott.ssa Enza Cozzolino, Presidente di Codice Famiglia. Modererà la serata: la dott.ssa Mariangela Parisi, referente dellUfficio per le Comunicazioni Sociali della Diocesi di Nola.

Ma la serata riserverà piacevoli sorprese anche per la vista: sarà infatti possibile ammirare – guidati dalla dott.ssa Antonia Solpietro, direttrice dellUfficio diocesano per i Beni Culturali – alcuni capolavori del Museo Diocesano – compresa la straordinaria Annunciazione (XVI sec.) di Cristoforo Scacco da Verona – e dieci tele, dedicate alla donna, di cinque artiste contemporanee: Ludovica Aria, Ilaria Auriemma, Simona Mostrato, Michela Prato, Cristiana Sodano. Una presenza questultima resa possibile grazie alla collaborazione con Spazio Amira, movimento artistico nolano promosso da Raffaele Avella.

La ferita della violenza. Diritto e Psicologia: quale interazione? e Lidentità della violenza. Quando la cultura giustifica labuso i titoli dei successivi incontri previsti rispettivamente per l8 marzo 2013 e il 18 maggio 2013.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.