Quotidiano di informazione campano

VILLAGGIO DEI RAGAZZI: GLI STUDENTI DELL’ALBERGHIERO SECONDI CLASSIFICATI AL CONCORSO REGIONALE “CAPITAN COOKING”. PRIMO ISTITUTO DELLA PROVINCIA DI CASERTA. GRANDE SUCCESSO PER I PIATTI PROPOSTI ALLA FINALE DI SORRENTO.

Radio piazza eventi

0

Mercoledì 5 ottobre, presso l’Istituto polispecialistico Statale “San Paolo” di Sorrento, si è svolta la finale del Concorso Enogastronomico: “Capitan Cooking”. L’evento, giunto alla seconda edizione, è stato promosso dall’Associazione ASMEF – Mezzogiorno Futuro e patrocinato dal Senato della Repubblica, dalla Camera dei Deputati, dal Ministero degli Affari Esteri, dalla Regione Campania, dalla Regione Calabria e dalla Provincia di Salerno ed è stato riservato agli alunni degli Istituti Professionali Alberghieri della Regione Campania. L’Istituto Alberghiero “Villaggio dei Ragazzi”, diretto dalla Dirigente Scolastica, dott.ssa Giovanna D’Onofrio, ha gareggiato con altri 5 Istituti (l’Istituto Karol Woytyla di Catania, l’Istituto Luigi De Medici di Ottaviano, l’Istituto Renzo Ferrari di Battipaglia, L’Istituto Antonio Sacco di Sant’Arsenio, l’Istituto  Aldo Moro di Montesarchio), riuscendo ad incantare la giuria di esperti composta, tra gli altri, da Gimmo Cuomo, giornalista e critico enogastronomico, da Carlo Galimberti, ideatore del concorso, da Yuri Buono,   gastronomo e da  Antonio Sorrentino,  proprietario della nota catena di ristoranti “Rosso Pomodoro”, con un doppio piatto che ha saputo coniugare tradizione ed innovazione della tavola regionale: “La Scarola imbottita rivisitata in chiave classica e moderna”. Antonio Oliva, Rosa Gazzillo, Filippo Sorbo, Domenico Tunisino e Pierluigi Guida, guidati dai docenti-Chef Pasquale Errico ed Aniello Di Caprio e dalle professoresse Rosa Bologna, Rita Ferrante e Zelinda Strabello,  hanno dunque saputo dare un saggio della loro professionalità acquisita tra i fornelli della scuola della Fondazione grazie al lavoro teorico e laboratoriale di un corpo docente di primissimo livello e ai proficui stage che l’Alberghiero organizza nell’ambito della promozione di un’offerta formativa degna di nota.

A tale riguardo, il Generale Giuseppe Alineri, Commissario Straordinario dell’Ente calatino, ha dichiarato: “La Formazione dei nostri studenti è per noi un obiettivo prioritario da raggiungere e la  partecipazione a questo tipo di eventi lo testimonia. Offriamo agli allievi che frequentano le scuole della Fondazione una preparazione forte per permettere loro di acquisire tutti gli strumenti culturali e necessari a far fruttare i propri talenti  e di costruire un futuro professionale solido anche nei momenti di crisi e soprattutto in un territorio in cui c’è carenza  di figure professionali del genere. Incentiviamo iniziative del genere – dichiara la Preside Giovanna D’Onofrio – affinché ai nostri studenti venga data l’opportunità, attraverso un serio discorso formativo, di crescere professionalmente, di inserirsi nel tanto agognato mondo del lavoro e di realizzare il sogno di una professione, quale è quella dello chef –  libera e creativa”.

Entusiasti per la partecipazione i ragazzi che hanno gareggiato con passione e professionalità, che hanno avuto l’occasione di confrontarsi con altri giovani che ambiscono a diventare chef e che sono entrati in contatto con realtà del settore enogastronomico affermate in Campania e non solo. Dopo la finale, piacevole fuori programma per gli studenti dell’Alberghiero che sono stati  ospiti, presso il prestigioso Hotel “Imperial Tramontano” di Sorrento, dell’Executive Chef Carlo Longobardi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.