Quotidiano di informazione campano

Vincenzo De Luca ospite al Teatro Comunale di Scisciano

Giusy Panarella. EVENTI IN CAMPANIA PER RADIO PIAZZA NEWS

0

La tenacia e il coinvolgimento nelle parole di Vincenzo De Luca hanno regalato un bellissimo momento di politica nell’incontro tenutosi ieri venerdì 10 aprile 2015 alle ore 20:00 presso il Teatro comunale di Scisciano, in Via S. Giovanni, con il candidato alla Presidenza della regione Campania, appunto,  Vincenzo De Luca, affiancato dal sindaco di Scisciano Edoardo Serpico, l’On. Deputato del PD Massimiliano Manfredi ed il coordinatore regionale PD Gino Cimmino.

A prendere per primo la parola il sindaco Serpico, che esprime tutta la sua fiducia e la speranza nell’attribuzione dell’incarico all’attuale candidato, definendolo modello di riferimento per l’efficacia della sua attività amministrativa; successivamente vengono poste alcune domande all’ospite della serata alle quali egli risponde con grinta e cordialità

In primis  gli vengono chieste delucidazioni sull’appellativo attribuitogli di “sindaco – sceriffo” ed egli fa riferimento alla questione della sicurezza e l’integrazione degli extracomunitari affermando: “Non si può chiudere la porta a chi scappa dalla guerra, dobbiamo seguire i valori fondamentali di cui il Papa si è fatto in maniera particolare portavoce; è chiaro poi che chi viene qui per dare una mano deve essere accolto a due mani, ma chi viene per delinquere deve essere sbattuto fuori immediatamente.” – e poi continua – “La sicurezza deve esserci necessariamente, io parlo da padre di famiglia, non devo stare con i patemi d’animo fino alle 3:00 perché mia figlia deve tornare a casa”.

E qual è il filo conduttore del suo programma che è composto da 10 parti? Prontamente risponde: il lavoro e i giovani, e specifica quante cose si potrebbero fare anche in poco tempo se solo si utilizzassero moltissimi soldi nella maniera adeguata, a partire dalla bonifica, la promozione delle bellezze del nostro territorio, la risoluzione della questione relativa al Porto di Napoli e di come ognuna di queste iniziative, ed altre ancora, creerebbero nella totalità migliaia di posti di lavoro.

Prosegue quella che ironicamente ha chiamato interrogazione con alcune domande da parte dei presenti, giornalisti e non, riguardanti la questione GORI, il disagio dei trasporti per l’Università degli Studi di Salerno ed un confronto con la radicale Rosa Criscuolo: per quanto riguarda il servizio idrico egli afferma che l’acqua DEVE essere un bene pubblico e la GORI non ci deve rompere le scatole con queste richieste di arretrati – ed argomenta la sua posizione; nei riguardi della radicale ha invece espresso la sua collaborazione e dichiarato il suo impegno nella battaglia sui diritti civili e sul recupero delle famiglie dei detenuti.

Ha infine ironizzato sul Presidente protempore Caldoro dicendo “Ah, ma perché è stato lui per cinque anni il Presidente? Ne abbiamo avuto uno? Andategli a chiedere che opera ha mai fatto in cinque anni, non dico cento… per aiutarlo, ma una… Ma nemmeno un pollaio, qualcosa…”

Protagonisti della serata anche Gino Cimmino pronto nella difesa dell’aspirante Presidente di regione e nella presa di coscienza della gestione fallimentare della giunta Caldoro, e l’On. Massimiliano Manfredi che ha trattato in particolar modo la situazione strettamente legata al nostro territorio. RADIO PIAZZA NEWS

 

Giusy Panarella

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.