Quotidiano di informazione campano

VISCIANO, IL CONSIGLIO DELLE DONNE SCENDE IN PIAZZA PER L’ 8 MARZO.

Domani, nella città di Visciano, si terrà un’ importante manifestazione in occasione dell’8 marzo, giornata internazionale della donna, in cui nella centralissima Piazza Lancellotti verrà allestita una mostra tematica dal tema: “Donna, Diritti e Dignità”. Le componenti del Consiglio comunale della donne, presieduto da Antonella Rufino con il patrocinio della Civica amministrazione, cercheranno di coinvolgere donne e cittadini con un’ idea diversa rispetto al passato;  la manifestazione inizierà dalle 9 fino a mezzogiorno, per poi riprendere dalle 16 alle 19,30. In caso di maltempo, il tutto sarà esposto nel Centro Sociale C.A.RUFINO, ex cappella della Misericordia. Si cercherà di illustrare attraverso foto di ieri e oggi, donne e fatti che hanno caratterizzato il nostro tempo: dal diritto al voto, che prima del dopoguerra era negato; agli orrori del femminicidio attuale. Oggigiorno, leggiamo ancora notizie riguardanti la violenza sulle donne, come lo stupro ad opera di tre giovani perpetrato domenica scorsa in un vano ascensori della stazione di San Giorgio a Cremano. Vittima di questi sedicenti frustati e annoiati della società, una 24enne di Portici con problemi psichici. I tre sono stati identificati e fermati dalla Polizia di Stato grazie alle testimonianze della stessa vittima che avrebbe dichiarato di conoscere uno dei tre aggressori. Il branco aveva già provato a stuprare la donna circa 20 giorni fa, ma per fortuna era riuscita a divincolarsi.  Questo gruppetto di balordi, con la falsa intenzione di scusarsi, l’avevano avvicinata di nuovo, e approfittando del suo stato psichico, trascinarono la giovane donna nel vano ascensori e la violentarono . Questo è solo l’ultimo episodio in ordine di tempo, un altro episodio che sconcertò l’opinione pubblica fu il volantino pubblicato dai leghisti di Crotone che,  secondo quanto recita il manifesto: “la dignità della donna è offesa da chi promuove iniziative favorevoli alla vergognosa e ignominiosa pratica dell’utero in affitto e chi sostiene una più marcata autodeterminazione della donna che suscita un atteggiamento rancoroso e di lotta nei confronti dell’uomo”. La donna – dicono i leghisti Crotonesi: “ha una grande missione sociale da compiere per il futuro e la sopravvivenza della nostra nazione”. Un volantino, come notate, squallido e di tipo medievale bocciato dalla quasi unanimità della politica. Per non parlare delle offese fatte sul social ad Emma Marrone da un sedicente leghista umbro, rea di aver detto durante un suo concerto: “Aprite i porti agli immigrati”. La cantante salentina è stata insultata sul social con frasi sessiste e ingiuriose.
Dunque si spera che l’8 marzo sia un’occasione per riflettere e celebrare il coraggio delle donne che, con la loro determinazione, sono riuscite a conquistare i propri diritti politici e sociali.

Nicola Valeri

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.