Quotidiano di informazione campano

VISTO IL TOTALE DISINTERESSE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI ISCHIA, SARANNO I FAMILIARI E I CITTADINI ISCHITANI A RICORDARE MARIANNA DI MEGLIO IN VIA ANTONIO SOGLIUZZO COME ANNUNCIATO DALLA MAMMA ANNARIA FERRARA: “DOLCISSIMA MARIANNA PROVVEDEREMO NOI A METTERE UNA TARGA IN TUO RICORDO”

Gennaro Savio per radio piazza news

Nel settembre del 2018 con una lettera aperta al sindaco di Ischia Enzo Ferrandino, d’accordo con la famiglia, chiedemmo che venisse collocata una targa in via Antonio Sogliuzzo in ricordo di Marianna Di Meglio, la giovane ragazza ischitana vittima, la sera del 9 maggio 2015, di un tragico omicidio stradale. Da allora è trascorso oltre un anno, e nonostante avessi personalmente reiterato la richiesta del PCIM-L nel corso della seduta del  Consiglio comunale del 20 dicembre 2018, l’amministrazione comunale si è dimostrata totalmente disinteressata alla realizzazione della targa. Di qui la decisione della famiglia di provvedere in proprio, grazie anche al supporto di alcuni cittadini ischitani, alla realizzazione e alla collocazione della targa in memoria della piccola Marianna. E ad annunciarlo con un post su FaceBook è stata la mamma, Annarita Ferrara, che ha scritto: “Dolcissima Marianna, saremo provvederemo noi a mettere una targa in tuo ricordo, che sia un monito per tutti affinché la strada non sia più un luogo di morte. Quanta ipocrisia, inciviltà  e violenza gratuita”. La presa di posizione di Annarita ha dato una svolta improvvisa, inaspettata e decisiva alla vicenda che era stata rilegata nel dimenticatoio delle stanze dei bottoni di via Iasolino. E proprio perché l’iniziativa è partita dal basso e sarà realizzata direttamente da familiari e cittadinanza, il ricordo di Marianna lungo quella strada maledetta assumerà un significato ancora più importante e significativo in quanto è il frutto di una forte e decisa volontà popolare. Per la cronaca ricordiamo che la tragica morte di Marianna, ragazza che a dimostrazione della sua straordinaria sensibilità verso la difesa del nostro patrimonio ambientale sognava un giorno di poter indossare la divisa del Corpo Forestale dello Stato, provocò immenso dolore e commozione nella cittadinanza isolana. Un dolore lacerante che il tempo non ha lenito affatto, soprattutto tra i suoi coetanei che all’epoca vissero terribili giorni di angoscia e di smarrimento e che a distanza di quattro anni da quel drammatico pomeriggio, saranno fieri che la loro indimenticabile amica sarà ricordata in maniera perpetua nel luogo della tragedia.

Mail priva di virus. www.avg.com

MARIANNA DI MEGLIO.jpgMARIANNA DI MEGLIO.jpg~78 KBVisualizza Download

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.