Quotidiano di informazione campano

“Vogliamo giustizia per Davide”: in centinaia al corteo

La madre del ragazzo colta da malore: "Quel carabiniere deve marcire in carcere, non deve avere un'ombra di pace per tutta la vita". Un violento temporale, le scritte e gli slogan“

0

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

“Vogliamo giustizia per questo figlio di Napoli”. Oltre 400 persone si sono mosse sabato pomeriggio o in corteo dal luogo in cui è stato ucciso Davide Bifolco al rione Traiano.
Il corteo è stato aperto da alcune decine di motorini e da un grande striscione con cui si chiede “giustizia e verita’ per Davide”. Davanti, lo zio e la mamma del ragazzo. Presente anche il fratello del giovane, Tommaso. “I delinquenti sono loro, dovrebbero tutelarci. Quel carabiniere deve pagare”.
SLOGAN E MESSAGGI – Su un muro campeggia la scritta ‘Carabiniere infame’ e sotto ‘Davide vive’. ‘Assassini’, ‘infami’: sono altre delle scritte comparse su muri e cassonetti.
LA RABBIA DELLA MADRE – Sul carabiniere che ha sparato: “Deve marcire in carcere, non deve avere un’ombra di pace per tutta la vita”. Per la donna, poi, un lieve malore.
IL MALTEMPO – Un violento temporale ha sorpreso i manifestanti mentre percorrevano Viale Traiano, la strada lungo la quale si è svolto l’inseguimento, sciogliendo di fatto il corteo. Alcuni manifestanti hanno trovato riparo sotto un porticato a pochi metri dalla chiesa di San Giovanni Battista e dalla locale stazione dei Carabinieri, davanti alla quale sono fermi tre blindati della Polizia.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.